Cultura

#CanevaSound come Acustic Rock Music

In questo Venerdì un po’ uggioso nella Capitale vogliamo parlarVi di una una scoperta musicale interessantissima e solare.

Caneva Sound in concerto

Ieri, Giovedì 10 Gennaio, presso il locale Ombre Rosse nel cuore di Roma abbiamo intervistato, ascoltato e ci siam divertiti a suon di chitarra e armonica, il duo musicale Caneva Sound.

Caneva Sound nasce quasi quattro anni fa e i protagonisti sono Marco Dall’Agnol e Massimo Bettin. Propongono tra i loro pezzi varie cover, spaziando da: Neil Young, Dylan, Bowie, Stones, Negrita, Beatles e altri ancora. Vengono dal Veneto dove sono conosciutissimi ai più e ieri era la loro prima volta a Roma. Ad attenderli una sala piena di gente, turisti e amici che accompagnavano i brani musicali da loro proposti a ritmo di battiti di mani e coro in sottofondo. Inutile aggiungere che il divertimento è stato sicuro, avvertito e coinvolgente. Simpatici e coinvolgenti, le ore son trascorse senza avvertire il tempo scorrere.

Un duo singolare. Nascono tempo fa, una sera come un’altra, ritrovandosi a parlare in una cantina (in Veneto “Caneva” significa cantina), sorseggiando del buon vino e, si accorgono di avere molto in comune. Afferrano la chitarra e da allora non si son più separati. Ci tengono a precisare che vengono da esperienze e formazione musicale diverse, se non opposte: Massimo si sente più in simbiosi con i Nirvana, mentre Marco, più classico, ai Stones. Ed è questa “diversità” il loro punto forte. Il fattore che li unisce e che li rende singolari e bravissimi. Iniziano proponendo cover di brani musicali, ma che arrangiano e personalizzano tutto ciò che intendono riproporre. Cercano per scelta di reinventarli a loro gusto e piacimento altrimenti “si ci compra il disco originale dell’artista e lo si ascolta”.

Tra i prossimi progetti futuri ci dicono che stanno lavorando ad un album tutto loro, con testi sia in inglese che in italiano.

A noi son piaciuti davvero tanto e facciamo un grande in bocca al lupo!

di Valentina Cetrangolo

 

 

 

 

Back to top button