Tennis

Carlos Alcaraz, non chiamatelo più ragazzino: “Voglio il Grande Slam”

La carriera di un giovanissimo tennista che sembra avere le stimmate, ormai certe, del fenomeno. Potrebbe diventare il dominatore dei prossimo vent’anni del tennis internazionale ma, per adesso, si accontenta di aver battuto un altro, clamoroso, record all’interno del circuito ATP. Carlos Alcaraz terminerà questa stagione sportiva della racchetta al primo posto del Ranking ATP. Tradotto: è il tennista più giovane di sempre (diciannove anni per lui) ad esserci riuscito. Incassato questo nuovo traguardo, il ragazzo spagnolo ha immediatamente fissato i prossimi obiettivi: tornerà, dopo aver smaltito l’infortunio patito a Parigi, negli Australian Open con l’obiettivo di realizzare il Grande Slam.

Carlos Alcaraz sta recuperando dal suo infortunio: mirino sull’Australian Open

Carlos Alcaraz (Credit foto – Pagina Facebook ATP Tour Espanol)-min

Significa molto per me essere il numero uno al mondo e parte della storia del tennis. Certo sono dispiaciuto di non essere qui a giocare, ma queste cose succedono nella vita del tennis. E sono molto grato per questo trofeo. Sono focalizzato per cominciare gli Australian Open nel modo migliore. Al momento il piano è giocare gli Australian Open e non altri tornei prima, al momento l’intenzione è questa. Vorrei il Grande Slam. Infortunio? Sta andando davvero bene, velocemente. Sono davvero concentrato sul riprendermi il prima possibile, ma posso dire che in una settimana abbiamo fatto buoni progressi. A inizio stagione sarò pronto, sarò al 100%. Il Nitto? Mi piace sempre guardare grandi match e con i giocatori che ci sono qui siamo al top, amo guardare questo tipo di partite. Naturalmente essendoci Rafa qui tengo per lui, per i giocatori spagnoli. Ma, in ogni caso, io tifo per il tennis, per il grande tennis“.

(Credit foto – Pagina Facebook ATP Tour Espanol)

Seguici su Google News

Back to top button