Formula 1

Carlos Sainz e il 2022, lo spagnolo: “Ho imparato tanto”

La Ferrari ha certamente compiuto un passo in avanti nel Mondiale 2022 di Formula 1, ma il miglioramento non è servito ad arginare lo strapotere della Red Bull che ha posto sul tetto del mondo, nuovamente, il suo figlio prediletto Max Verstappen. Nonostante la delusione patita dalla Rossa di Maranello dopo una partenza davvero molto incoraggiante, Carlos Sainz sente di aver imparato moltissimo da questa esperienza nella stagione appena archiviata. Il Cavallino Rampante, però, si aspetta di più dal suo promettente spagnolo in vista del prossimo campionato.

Le dichiarazioni di Carlos Sainz

Carlos Sainz e il 2022, lo spagnolo: "Ho imparato tanto"
Carlos Sainz (Credit foto – pagina Facebook Scuderia Ferrari)-min

È stato un anno impegnativo come si è visto dall’esterno – le parole di Carlos Sainz di Ferrari riportate dal sito ufficiale del Circus -. C’è stato un impegnativo primo terzo della stagione in cui ho faticato un po’ con il bilanciamento della macchina, con lo stile di guida, una macchina con la quale non mi trovavo bene all’inizio per qualche motivo e ho dovuto lottare tanto. E nei secondi due terzi sono stato molto più contento della macchina. Sono stato molto più sul ritmo, ma sfortunatamente ci sono stati molti ritiri, molti problemi di affidabilità lungo la strada. Ho imparato molto. Sono orgoglioso dei progressi che ho fatto all’interno della macchina, con i miei ingegneri, del modo in cui siamo riusciti a cambiare il mio ritmo. Sfida a Verstappen? Lo scorso anno non è stato possibile, perché ero molto lontano da Verstappen per tutto il campionato. La sinergia che ha creato con la Red Bull ha avuto come risultato quello di essere il pacchetto più veloce: l’auto più veloce e il pilota più veloce. Il prossimo anno dovremo essere perfetti e migliorare la macchina. Soprattutto dovrò migliorare nella prima parte di stagione. Questo è l’obiettivo, devi inoltre fissare obiettivi alti per te stesso e per la squadra. Devi provare a realizzarli. Poi vedremo cosa ci porterà in dote la stagione“.

(Credit foto – pagina Facebook Scuderia Ferrari)

Seguici su Google News

Back to top button