Cultura

C’Arte da gioco, le lampade gioiose di Bix

Bix artista eccentrico di Brescia, modella le carte da gioco in un vorticoso scultoreo inganno. C’Arte da gioco in cui l’Arte è con la A maiuscola. Materia, spazio, tempo e memoria ludica sono i campi d’azione dell’attività artistica di Fabio Bix, ardite costruzioni di carte da poker, modellate, piegate che imprigionano la luce. Tutto nasce dal verbo, dalla beffa linguistica, dall’evoluzione semiotica del gioco di parole. Le carte diventano arte, istantanee di un volo, illusoriamente casuale. Nelle opere di Fabio Bix tutto appare semplice, incredibilmente facile. Funamboleschi equilibri come terreno di scambio per un concettualismo impegnato, intriso di senso critico e gioiosità.

C’Arte da gioco sono una serie di opere, in cui Bix, come un’illusionista, imprigiona la luce e scolpisce il vento. Tentativo di ingabbiare qualcosa che ci sfugge, metafora della vita. Sculture dal profumo pop, la serie C’arte da gioco pone l’accento alla materialità dell’oggetto comune, utilizzato come base da cui “volano” le carte da gioco. Quattro semi dai significati mistici, talvolta profetici come alchimie metafisiche. Fabio Bix è un “viandante delle favole” che vive del suo sogno e ci regala con le sue opere momenti di alta poesia.

serie c'Arte da gioco: TYPHOON- PhotoCredit: © fabiobix.it

serie c’Arte da gioco: TYPHOONPhotoCredit: © fabiobix.it

Chi è Fabio Bix autore di c’Arte da gioco

Imprigionarlo in una descrizione è impossibile, perché lui è la sua arte. Nato a Brescia e, come dice: “ci ha messo 30 anni” a ritornare bambino e osservare il mondo con incanto e poesia. Nelle scarpe ha scoperto dei volti e animato personaggi… allora è regista, si ma non solo…

Con la pastasciutta ha creato disegni, con la macchia fotografica ha immortalato i marciapiedi… allora è fotografo? si ma non solo… Con i fazzoletti ha scolpito statue, allora è scultore? si ma non solo… Vi invito a scoprire chi è Fabio Bix dal suo sito www.fabiobix.it ognuno troverà un lato di questo camaleontico artista.

chiara sticca candellone

Seguici su
facebook

Art&Lifestyle

Back to top button