Tennis

Caso Djokovic, colpo di scena: l’Australia annulla il visto, deve andarsene

Adv
Adv

Un altro colpo di scena nel caso Novak Djokovic infiamma il mondo sportivo ed in particolare quello del tennis internazionale. Aveva fatto scalpore l’arrivo del tennista serbo nel Paese dell’Oceania nonostante il primo parere negativo del Governo della terra dei canguri: per l’Esecutivo, infatti, lo sportivo non poteva accedere nel territorio australiano perché non vaccinato contro il Coronavirus. Il Tribunale, però, era riuscito a ribaltare questa decisione ammettendo, di fatto, il numero uno del Ranking mondiale agli Australian Open in corso di svolgimento. Oggi l’ennesimo colpo di scena.

Caso Djokovic: niente visto per il serbo

È arrivata la nuova decisione ufficiale dell’Australia, Paese che ospita i famosi ed importanti Australian Open. Il governo australiano ha revocato, per la seconda volta consecutiva, il visto d’ingresso al Novak Djokovic, che ora rischia l’espulsione dal Paese. Il provvedimento è stato adottato dopo che un giudice di Melbourne aveva annullato la decisione del governo di invalidare il visto del campione, al quale era stato negato l’ingresso nel Paese dell’Oceania perché non è vaccinato contro il Covid-19. La paura dei contagi, infatti, continua ad attanagliare tutto il mondo ed il boom di positivi spaventa terribilmente tutti i Paese del mondo che, rapidamente, stanno attuando delle misure per contenere il dilagare dei positivi.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credit foto – Twitter Novak Djokovic)

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button