Economia

Cessione del quinto privati: quanti dipendenti deve avere l’azienda?

La cessione del quinto è una tipologia di prestito tipicamente italiana e storicamente associata ai dipendenti pubblici e statali. Inizialmente, infatti, il prestito era dedicato esclusivamente a loro. Oggi, però, la cessione del quinto può essere richiesta anche dai pensionati e dai dipendenti di aziende private, su cui ci focalizzeremo in questo articolo.

Prima, però, ricapitoliamo brevemente come funziona il finanziamento tramite la cessione del quinto.

Le caratteristiche del prestito con cessione del quinto

La cessione del quinto è un prestito legato al quinto dello stipendio netto (o della pensione nel caso dei pensionati), come evoca il nome stesso. Questo, nel concreto, significa che la rata di rimborso mensile non potrà mai superare il 20% del tuo stipendio mensile netto, un limite previsto per Legge con lo scopo di rendere il prestito più sostenibile ed evitare di farti cadere nel sovraindebitamento.

È importante sottolineare che nel prestito è sempre inclusa la copertura assicurativa che si attiva nel caso di premorienza o perdita dell’impiego, due sfortunate circostanze che speriamo non si verifichino mai, ma da cui allo stesso tempo è importante tutelarsi.

La rata della cessione del quinto è costante per tutta la durata del prestito, con un tasso fisso – solitamente molto vantaggioso rispetto alle altre soluzioni finanziarie presenti sul mercato. Non sono previste spese di incasso rata, in quanto l’importo viene trattenuto direttamente dalla busta paga dall’azienda, che poi versa la rata alla società finanziaria.

Per quanto riguarda la durata, puoi restituire il prestito in un periodo compreso tra i 24 e i 120 mesi, che naturalmente andrà stabilito in fase di preventivo.

Estinzione e rinnovo della cessione del quinto

Un’altra caratteristica che rende la cessione del quinto molto conveniente è la possibilità di estinguere il prestito in qualsiasi momento, anche solo parzialmente, andando così a recuperare gli interessi non ancora maturati. Puoi anche rinnovare la cessione per ricevere ulteriore liquidità con cui finanziare i tuoi progetti futuri o affrontare delle spese impreviste. A differenza dell’estinzione, il rinnovo deve avvenire rispettando delle tempistiche precise, così come previsto dalla normativa vigente:

  • in qualunque momento se la cessione in corso ha durata uguale o inferiore ai 60 mesi, con l’unico vincolo che la nuova operazione dovrà avere una durata di 120 mesi.
  • dopo aver pagato almeno i ⅖ del piano di ammortamento se la cessione corrente ha una durata superiore ai 60 mesi

Cosa cambia per i dipendenti privati?

La cessione del quinto per dipendenti privati prevede alcuni requisiti specifici, che devono essere soddisfatti per poter accedere al prestito:

  • contratto di assunzione a tempo indeterminato
  • anzianità lavorativa di almeno 1 anno o TFR accumulato presso fondo privato sempre da almeno 1 anno
  • azienda assumibile con almeno 16 dipendenti (il numero sale a 50 nel caso delle cooperative). In alcuni casi è possibile procedere con un numero inferiore di dipendenti, ma solitamente è richiesto un numero maggiore di anni di anzianità lavorativa

La stabilità del proprio lavoro, infatti, costituisce la garanzia per ottenere la cessione del quinto. Se anche uno solo di questi requisiti non viene soddisfatto, purtroppo non si potrà procedere con la richiesta di finanziamento.

Un altro requisito, comune a dipendenti statali/pubblici e pensionati, è lo stato di buona salute: in caso di patologie gravi, infatti, le assicurazioni non darebbero il benestare alla pratica.

Hai una patologia e non sai se sarebbe possibile ottenere un finanziamento con cessione del quinto? Ti consigliamo di parlare con un consulente per verificare la tua specifica situazione.

Come fare la richiesta di cessione del quinto

Il primo step per ottenere una cessione del quinto è richiedere un preventivo gratuito e senza impegno. La maggior parte delle società finanziarie offre la possibilità di effettuare la richiesta direttamente online. La richiesta è solitamente seguita da una chiamata con un consulente per approfondire le tue esigenze e perfezionare il preventivo.

Back to top button