Pallavolo

Champions League: Trentino vince e passa il turno

Nella serata di ieri, giovedì 1 ottobre, l’Itas Trentino è scesa in campo per l’ultima partita del primo turno preliminare di Champions League; per i ragazzi di coach Lorenzetti è stata quasi una passeggiata, visti i buoni risultati ottenuti anche nella prima partita contro l’Ibb Polonia London. La formazione del Novi Sad reagisce ma non abbastanza da mettere in difficoltà capitan Giannelli e compagni; il risultato è un secco 3-0 per l’Itas che porta a casa il primato della Pool F e il pass per il secondo turno preliminare. Scopriamo insieme com’è andato il match tra le due formazioni.

trentino Champions League
Nimir, Trentino-Novi Sad – Photo Credit: Trabalza, Trentino Volley Offiacial Website

L’Itas Trentino continua in Champions League

Itas Trentino-Ok Vojvodina Seme Novi Sad 3-0 (25-19; 25-20; 25-18)

Il match inizia con le classiche formazioni in campo; nessuna sorpresa per i ragazzi di coach Lorenzetti che partono con la diagonale Giannelli-Nimir, poi Kooy e Lucarelli da posto 4, Podrascanin e Cortesia da 3 e Rossini in maglia da libero. Nel campo avversario invece si vedono Cubrilo e Blagojevic sulla diagonale palleggio-opposto; poi Peric e Kovacevic da posto 4, Masulovic e Simic dal centro e Negic come libero. L’inizio della partita vede entrambe le formazioni impostare un gioco equilibrato; nessuna delle due squadre prende il sopravvento sull’altra fino al 10-10. Qualche errore da parte degli avversari e Trentino riesce ad andare auliche punto in vantaggio; 16-12 per i padroni di casa che non fanno altro che giocare ed amministrare il vantaggio fino a chiudere il set.

I ragazzi di coach Gavrancic rientrano in campo con un atteggiamento diverso, mentre l’Itas si mostra meno determinata; il risultato iniziale ne è la conferma, con il Novi Sad avanti per 3-7. La formazione gialloblù sembra avere un blackout, ma Cortesia e Nimir riportano il gioco in parità; una ritrovata Trentino riprende le redini del match e la coppia Giannelli-Nimir gioca sul sicuro fino alla vittoria anche del secondo parziale. Nel terzo e ultimo set Lisinac, entrato in campo alla fine del secondo, viene lasciato nel sestetto titolare; l’Itas prova a mettere il turbo e le battute prima di Nimir e poi di Giannelli portano la formazione di casa in vantaggio di 4 lunghezze.

Il Novi Sad reagisce d’orgoglio recuperando parte dello svantaggio, ma Kooy e Lisinac non ci stanno e portano Trentino sul 17-12. Sul finale la squadra serba sembra non essere più in campo con Trentino in vantaggio di 7 punti; qualche cambio da parte di coach Lorenzetti, ma la musica è la stessa e Trentino chiude set e partita, strappando il pass per il secondo turno. Per i padroni di casa dell’Itas ottime prestazioni da parte di Nimir (13), Kooy (12), Podrascanin (6) e Lucarelli (8); tra le linee avversarie del Novi Sad invece fanno bene Blagojevic (10), unico ad andare in doppia cifra, poi Kovacevic (5), Peric e Simic (entrambi 6).

Articolo a cura di Chiara Zambelli

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

Back to top button