Sport

Chanel e la danza per l’Opera di Parigi

Adv
Adv

CHANEL disegna i costumi per il corpo di ballo al gala di apertura dell’Opera di Parigi. Tutto sul legame tra la famosa stilista e la danza

Per il secondo anno consecutivo CHANEL sostiene la danza, disegnando i costumi del corpo di ballo che si è esibito al Palais Garnier in occasione del gala di apertura dell’Opera di Parigi, tenutosi il 20 settembre 2019

Lo spettacolo e i costumi

Il balletto presentato al gala è stato Variations, coreografato nel 1953 da Serge Lifar con musiche di Franz Schubert.

I costumi sono un’esplosione di fiori, grazie alla preziosa mano degli artigiani della Maison Lemarié, appartenente ai Métiers d’art de la Mode de CHANEL. Sotto la guida della direttrice creativa Virginie Viard la Maison ha realizzato ogni fiore presente sui costumi. Essa svolge un ruolo fondamentale nelle creazioni firmate CHANEL e gli conferisce enorme precisione e prestigio.

Il costume di una ballerina in variations - Photo Credit: Numéro Magazine
Il costume di una ballerina in VariationsPhoto Credit: Numéro Magazine

Coco Chanel e la danza

Gabrielle Chanle amava l’arte e in particolare la danza. Era molto amica di Sergej Diaghilev, fondatore dei Balletti Russi, una compagnia di ballo che ha totalmente ribaltato la concezione della danza attraverso coreografie appariscenti e costumi fuori dai canoni estetici tipici del balletto classico.

L’eclettica e geniale stilista si trova in armonia con la rivoluzione artistica di Diaghilev e decide di mettere a disposizione le sue creazioni in favore della danza. Disegna, infatti, i costumi per il balletto Le train bleu dello stesso Diaghilev, con sceneggiatura di Jean Cocteau e scenografia di Henri Laurens e Pablo Picasso. L’opera non ebbe grande successo ma Coco Chanel ebbe l’occasione di incontrare sul palcoscenico il primo ballerino Serge Lifar, con il quale strinse un rapporto di amicizia.

Coco Chanel e Serge Lifar - Photo credit: Style Corriere
Coco Chanel e Serge Lifar – Photo Credit: Style Corriere

Karl Lagerfeld costumista per CHANEL

Lo stilista Karl Lagerfeld, amatore dell’arte e della danza, ha creato in diverse occasioni i costumi per numerosi balletti. In particolare nel 2009 ha disegnato per CHANEL il costume di Elena Glurjidze in The Dying Swan. per il quale ci sono volute molte ore di lavoro e più di 2500 piume.

Elena Glurjidze in The Dying Swan - Photo Credit: Flickr
Elena Glurjidze in The Dying SwanPhoto Credit: Flickr

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Pagina Facebook dell’autrice

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button