Pallavolo

Chase Budinger: da cestista di NBA a beacher

Non capita tutti i giorni di sentire di uno sportivo voltare pagina dopo una carriera brillante nella pallacanestro…ma Budinger è anche questo. 
All’età di 30 anni ha deciso di trasformare quella che era la sua passione giovanile in un vero e proprio mestiere, puntando alle Olimpiadi di Tokyo 2021

Scoperto nel 2006 al “McDonald’s All-American” la sua carriera è stata ricca di successi ma non per questo meno complicata: dopo i primi infortuni al ginocchio nel 2012 non è stato facile rientrare in campo e rimettersi in gioco, tanto da dover spostarsi nel basket europeo tra il 2016 e il 2017. 
La lontananza da casa e dalla famiglia però gli ha impedito di adattarsi in questo ambiente, decidendo così di prendere una direzione drastica quanto difficile: cambiare vita e dedicarsi al beach volley. 

Chase Budinger – Photo credits: Sky sport

Le parole di Chase 

Fin dall’infanzia Budinger ha sempre praticato entrambi gli sport mettendo però al primo posto il basket, lasciando spazio al beach solo come hobby:

“Il mio pensiero al tempo era che avrei sempre fatto in tempo a tornare alla pallavolo, perciò ho preferito vedere fino a dove mi avrebbe portato il basket” . 

Obiettivo Tokyo 2021

L’obiettivo di Budinger è raggiungere insieme al compagno di squadra Chaim Schalk  l’Olimpiade di Tokyo. Il lavoro da fare è tanto, la strada non è facile e soprattutto i biglietti disponibili per questa competizione sono sempre meno ma sicuramente la loro determinazione e il loro coraggio li aiuterà a raggiungere questo grande traguardo. 

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

Back to top button