Cinema

Checkpoint Berlin, rinviata l’uscita

L’emergenza coronavirus continua a creare problemi anche al mondo del cinema. Le sale cinematografiche sono state chiuse in tutta Italia, per ora, fino al prossimo 3 aprile. Sono state cancellate, di conseguenza, tutte le nuove uscite in programma.

L’ultimo a subire questa situazione è stato Checkpoint Berlin, il film documentario diretto da Fabrizio Ferraro. La pellicola aveva debuttato in anteprima al IFFR–International Film Festival Rotterdam con quattro proiezioni, il 26, 27, 30 gennaio e il 1 febbraio scorsi. L’uscita ufficiale nelle sale era però programmata per oggi, martedì 17 marzo. Nonostante, come scritto nel sito della rivista Film TV, la data d’uscita era ancora confermata lo scorso 9 marzo, c’è stato il definitivo dietrofront.

Checkpoint Berlin, una scena del film - Photo Credits: https://iffr.com/
Checkpoint Berlin, una scena del film – Photo Credits: https://iffr.com/

La prima proiezione italiana avrebbe dovuto svolgersi presso il Cinema Massimo di Torino, alle ore 21.00 del 17 marzo. Inoltre, assieme ad essa era previsto anche un incontro col regista alla fine dello spettacolo. L’evento è stato rinviato a data da destinarsi e con esso saranno riprogrammate tutte le sue proiezioni in territorio nazionale. Sono state sospese anche le sue proiezioni nei cinema internazionali. Checkpoint Berlin era in programma per il 18 marzo alla Filmoteca de Catalunya di Barcellona e alla Cinemateca Portuguesa di Lisbona. Entrambe le strutture hanno, però, sospeso i loro servizi sempre a causa del coronavirus.

Checkpoint Berlin: trama e cast

Checkpoint Berlin è la storia di un regista che si trova a Berlino per la proiezione di un suo lavoro. La città ha un significato particolare per l’artista. Suo zio aveva subito sulla sua pelle le conseguenze della guerra fredda e della Germania divisa in due dal muro. L’uomo, infatti, era impazzito per amore ed era diventato un passeur tra la Germania est ed ovest. Camminare tra le strade della città lo fa riflettere sul muro di Berlino, sulla situazione della Germania negli anni della cortina di ferro e sull’esperienza del suo famigliare.



Il film vede la partecipazione di  Alessandro Carlini, Marcello Fagiani, Fabio Fusco, Marta Reggio, Marco Ciampani, Caterina Gueli e Freddy Paul Grunert. E’ stato distribuito dalla casa di produzione e distribuzione cinematografica Boudu ed prodotto dalla Boudu/Passepartout in collaborazione con Rai Cinema.

Seguici su MMI: https://metropolitanmagazine.it/

Giorgia Silvestri

Back to top button