Gossip e Tv

Chi è il padre di Jessica Salassiè e perché ha cambiato nome: “Io sono fiera di lui”

Era stato il settimanale Oggi ad indagare sulla reale discendenza delle tre sorelle Salassiè e in particolare del padre, Aklile Berhan Makonnen Hailé Selassié, il cui vero nome sarebbe Giulio Bissiri. Secondo il noto magazine, il genitore delle tre concorrenti del GF Vip sarebbe in realtà figlio di un giardiniere italiano che lavorava nel palazzo dell’imperatore Hailé Selassié. A palazzo sarebbe poi stato trattato come uno di famiglia ed una volta in Italia avrebbe convinto i discendenti di Hailé a firmagli una delega che confermasse la sua discendenza dal duca di Harar, secondogenito dell’imperatore. Sempre secondo Oggi, dunque, il padre delle principesse sarebbe davvero nato in Etiopia, ma non avrebbe alcuna discendenza imperiale. Diversa, tuttavia, la storia raccontata da Jessica Selassié che ha voluto fare chiarezza: a suo dire 47 anni fa ci fu una rivoluzione che spodestò il bisnonno. Suo padre riuscì però a scappare: “Mio padre è scappato perché una persona l’ha aiutato. Arrivato in Italia, 47 anni fa, ha cambiato nome per salvarsi la vita

Anche rispetto alla delicata situazione del padre Salassiè, arrestato ed attualmente detenuto in un carcere di Lugano con l’accusa di presunta truffa, le Princess ne erano già a conoscenza: “Noi non abbiamo vergogna, amiamo nostro padre e siamo fiere di lui”. Parlando del padre avevano aggiunto: “È dolce, generoso, gentile, si toglie delle cose lui per aiutare chi ha bisogno. La giustizia dovrà dimostrare tutto, ma noi amiamo nostro padre, ci ha cresciuto con la mamma. Li stimiamo, sono la nostra vita. Senza di loro non saremmo qui”.

A proposito della madre delle tre principesse, le notizie sono molto scarne. La donna si è fatta “sentire” con le tre sorelle Selassié attraverso poche righe dedicate a ciascuna di loro e nelle quali si è detta fiera delle sue principesse. Sempre presente nella loro vita, la mamma delle Selassié ha voluto ribadire a ciascuna di loro l’importanza dei valori. A Jessica aveva rivolto la sua stima per essere stata una sorella maggiore eccellente; a Clarissa aveva consigliato di dare ascolto alle persone più grandi di lei, mentre a Lulù, la più fragile, aveva augurato di riuscire a trasformare ogni sua ferita del cuore in forza.

Back to top button