Sport

Chi è il peggior head coach nella storia dell’NFL?

I Cleveland Browns hanno recentemente licenziato Hue Jackson, il quale è stato head coach del team per due stagioni, ovviamente prive di qualsiasi tipo di successo.

Sporting News ha pubblicato una lista di allenatori nella storia dell’NFL che, in maniera molto simile a Jackson, hanno portato i loro team ad avere dei rendimenti altamente insufficienti.

5) David Shula (19 V – 52 S)

Figlio del leggendario Don Shula, il quale condusse i Miami Dolphins alla vittoria del Super Bowl VII senza perdere nemmeno un incontro, David venne ingaggiato dai Bengals nel 1992.

Dave Shula head coach NFL
(via Dayton Daily News)

Nel corso delle cinque stagioni passate al comando del team di Cincinnati, non è mai riuscito a totalizzare più di 7 vittorie nell’arco di una stagione.

Venne licenziato nel 1996 ed attualmente è l’allenatore dei wide receiver dei Dartmouth Big Green.

4) Gus Bradley (14 V – 48 S)

Dopo aver svolto un ottimo lavoro da coordinatore difensivo dei Seattle Seahawks, nel 2013 venne assunto alla guida dei Jacksonville Jaguars.

Tuttavia, non è mai riuscito ad andare oltre il terzo piazzamento in AFC South, arrivando addirittura a totalizzare solo 3 vittorie nella stagione 2014.

Gus Bradley head coach NFL
(Logan Bowles/USA TODAY Sports)

Nel 2016, dopo aver perso 12 match su 14, viene licenziato.
Attualmente ricopre il ruolo di defensive coordinator nei Chargers e sembra essere tornato agli alti livelli raggiunti negli anni passati a Seattle.

3) Steve Spagnuolo (11 V – 41 S)

Nel 2008, ricoprendo il ruolo di coordinatore difensivo dei New York Giants, riuscì a conquistare il Super Bowl XLII ai danni dei Patriots.

La stagione successiva accettò l’incarico di head coach dei St. Louis Rams, ruolo che ricoprì fino al 2011.

Steve Spagnuolo head coach NFL
(Gregory Shamus/Getty Images)

Nell’arco di tre stagioni, non riuscì a superare mai le 7 vittorie ed il peggior risultato lo ebbe proprio nel 2009 con un record di una sola vittoria e 15 sconfitte.

2) Hue Jackson (11 V – 44 S -1P)

Dopo una discreta stagione alla guida dei Raiders nel 2011, nella quale raggiunse il terzo piazzamento in AFC West con un record di 8-8, Jackson approdò a Cleveland nel 2016.

Con un roster molto giovane, e sotto alcuni punti di vista anche inesperto, la sua prima stagione fu un fallimento. Riuscì a totalizzare solo una vittoria su 16 incontri.

Hue Jackson head coach NFL
(Sporting News)

L’anno successivo, quel fallimento diventò un vero e proprio disastro: i Browns, infatti, non vinsero nemmeno una partita, chiudendo la stagione con un record di 0-16.

Nel 2018, dopo 2 vittorie, 1 pareggio e 5 sconfitte è stato sollevato dall’incarico di head coach del team di Cleveland.

1) Bert Bell (10 V – 46 S – 2 P)

Dopo aver fondato gli Ealges insieme a Lud Wray durante gli anni della Grande Depressione ed esserne divenuto unico proprietario nel 1936, Bell sostituì il suo ex compagno di college nel ruolo di head coach del team nel 1935, fallendo miseramente.

Bert Bell head coach NFL
(via Blame My Father)

Su 56 incontri totali disputati riuscì a vincerne solo 10 prima di decidere definitivamente di vendere il team.

Nonostante la sua carriera da head coach fallimentare, Bell divenne uno dei più importanti NFL commissioner della storia, introducendo il draft e portando al termine la fusione con l’All-America Football Conference.

Leggi anche: Morto Jack Patera, primo head coach della storia dei Seattle Seahawks – L’NFL revisionerà la regola che permette l’hair tackling

Antonio Campana 

Back to top button