Tifoso dei Chiefs multato per aver usato il laser contro Tom Brady

Così come riportato da TMZ Sports, un sostenitore dei Kansas City Chiefs è stato multato per aver fatto uso di un laser contro Tom Brady.

Il tutto risale al match dello scorso 20 gennaio, valevole per l’AFC Championship, tra Patriots e Chiefs e più precisamente durante l’ultimo quarto di gara.

Il tifoso in questione è stato identificato in Dwyan Morgan, di 64 anni.

L’accusa è stata quella di disturbo della quiete pubblica e, stando alle fonti, Morgan avrebbe dovuto scontare un anno in prigione e pagare una multa di mille dollari.

Di fatto, però, ha evitato tutto questo dichiarandosi colpevole e non lucido poiché sotto l’effetto di alcolici.
In definitiva, Morgan ha dovuto pagare una multa di 500$.

I Chiefs hanno collaborato alla sua identificazione, visionando ripetutamente i video delle telecamere di sorveglianza ed hanno deciso di bandire per sempre il 64enne dallo stadio.

Un gesto che gli è costato molto caro e che, a pensarci bene, è stato anche del tutto inutile visto che Brady e compagni non solo riuscirono ad uscire vincitori da quella partita, ma vinsero anche il loro sesto Super Bowl poco tempo dopo.

Ami il football e vorresti iniziare a scrivere degli articoli? Il nostro team è in costante ricerca di appassionati che hanno voglia di mettersi in gioco. Contattaci subito sulla nostra pagina Facebook ed entra a far parte del team di Metropolitan!

Leggi anche: Kyle Johnson contro Ezekiel Elliott

Foto in copertina: Jim Davis/Getty Images

© RIPRODUZIONE RISERVATA