Calcio

Chiesa, adesso è la Roma a tentare l’affondo al talento della Fiorentina

Dopo aver disputato la prima amichevole stagione (4-2 alla Sambenedettese), la Roma di Paulo Fonseca continua la sua personalissima preparazione per la prossima stagione sportiva. Obiettivo: tornare in Champions League dopo gli ultimi due anni di assenza. Il gruppo Friedkin, nuovo proprietario del club, deve riordinare un bilancio fortemente in rosso cercando, contestualmente, di non indebolire la squadra. Compito davvero complicato per Guido Fienga, CEO dei capitolini che sta seguendo le trattative per la mancanza di un direttore sportivo, che deve cercare di piazzare i numerosi esuberi. Il nome nuovo in entrata nel calciomercato della Roma è Federico Chiesa: dopo vari corteggiamenti di altre società, il fiorentino sembra essere entrato prepotentemente nel mirino dei romani.

Chiesa (Photo credit: Getty Images)
Chiesa (Photo credit: Getty Images)

Chiesa, tentativo della Roma?

Rimettere la chiesa al centro del villaggio“. Firmato Rudi Garcia. Una delle frasi più iconiche dell’ultimo periodo romanista potrebbe descrivere a meraviglia questa indiscrezione di calciomercato lanciata da “La Nazione“. Dopo i corteggiamenti con Juventus e Milan, Federico Chiesa sembra essere diventato un obiettivo concreto di calciomercato della Roma di Paulo Fonseca. Il talento della Fiorentina potrebbe disimpegnarsi perfettamente sia nel 3-4-2-1 che nel 4-3-3 diventando una pedina fondamentale per il tecnico portoghese. La voglia dei giallorossi di portare il numero venticinque a Trigoria, però, si scontrerà certamente con le richieste economiche di Rocco Commisso e dell’ex Daniele Pradè.

Serve l’offerta giusta che non gravi sul bilancio dei capitolini

Le trattative degli altri club, anche europei, per prelevare Federico Chiesa dalla Fiorentina sono naufragate per due motivi principali: le pretese economiche dei viola e la piccola diffidenza sul calciatore che, nonostante si sia reso protagoniste di ottime giocate, non ha mai convinto pienamente gli operatori di mercato. Adesso, al talento fiorentino si è avvicinata la Roma che studia un’offerta sostenibile, per dirla alla Friedkin, che non gravi sul bilancio dei capitolini.

Agli albori, Rocco Commisso chiedeva 40/50 milioni per il suo gioiello ma Coronavirus e prestazioni meno brillanti hanno fatto scendere il costo del cartellino. Ma è ancora troppo caro per una Roma che deve stare attenta ai conti. Così, in quel di Trigoria, studiano varie formule per arrivare al calciatore: prestito oneroso con obbligo di riscatto da pagare in più rate oppure soldi cash (20/25 milioni) più l’inserimento di una o più contropartite tecniche per abbassare le richieste. Le contropartite messe sul piatto potrebbero essere i cartellini di Alessandro Florenzi (valutato 15 milioni) e, forse, di Justin Kluivert (valutato 20) che potrebbe andare a sostituire il talento della Nazionale a Firenze.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Back to top button