Il capolavoro noir Chinatown di Roman Polanski avrà presto un prequel grazie a una serie targata Netflix. Il progetto sarà seguito da Robert Towne, già autore della sceneggiatura del film.

Netflix, negli ultimi tempi, sta puntando molto in alto, grazie all’ingaggio di registi importanti (vedasi il caso di The Irishman) e progetti interessanti. È notizia di oggi che, tra i nuovi lavori, ci sarà anche un prequel di Chinatown, capolavoro noi del 1974 diretto da Roman Polanski. Netflix svilupperà, infatti, una serie sul protagonista e le sue origini.

Chinatown: prima della serie Netflix

Come detto, il film è uscito a metà degli anni ‘70, e trattava la storia dell’investigatore privato J.J. Gittes, interpretato da Jack Nicholson, assoldato per risolvere un apparente caso di adulterio, si ritrovava in una torbida spirale fatta di cospirazioni politiche, speculazioni e tradimenti. Al fianco di Nicholson, Faye Dunaway nel ruolo di Evelyn Cross Mulwray, moglie dell’imprenditore presunto fedifrago.

Chinatown serie netflix
Un fotogramma del film originale con Jack Nicholson e Faye Dunaway. Immagine da thereturnmovie.co.uk

Chinatown: cosa si sa della serie Netflix

Non si sa ancora nulla sull’effettiva trama della serie, l’unica notizia certa è che seguirà le origini della carriera di Gittes. Certo è che a curarne la scrittura sarà Robert Towne, già autore della sceneggiatura del film che gli valse un premio BAFTA. Ad affiancarlo in quest’avventura sarà il produttore e regista David Fincher, regista di successi come Fight Club e Il curioso caso di Benjamin Button. Fincher non è nuovo in casa Netflix, avendo curato la produzione della discussa serie House of Cards, oltre che di altri prodotti della grande N, tra cui il successo d’animazione Love, Death, Robots.

Non solo Chinatown, Netflix, infatti, sta sviluppando una nuova serie tratta da un film con Jack Nicholson. Si tratta di Ratched, prequel di Qualcuno volò sul nido del cuculo, dove vedremo Sarah Paulson nei panni dell’infermiera Ratched. Il produttore esecutivo sarà Ryan Murphy, già celebre per l’antologica American Horror Story.