Formula 1

Chris Horner su Aston Martin: “Sarebbe grave scoprire di essere copiati”

Adv

A tutto campo Chris Horner, team principal della Red Bull. Il dirigente del team ha parlato del venerdì appena trascorso a Montmelò per poi lanciare una sorta di avvertimento ad Aston Martin che, dopo aver “requisito” sette ex membri del team austriaco, potrebbe copiare qualche passaggio della vettura del campione del mondo in carica.

Le parole di Chris Horner

Questo è chiaramente un circuito ad alto carico aerodinamico, non lo scopriamo certo oggi – ha dichiarato il team principal della Red Bull Christian Horner – Lo si può vedere chiaramente dai pacchetti aerodinamici portati qui sia dalla Ferrari che dalla Red Bull. Penso che tutte e tre le macchine siano molto vicine: sarà una lotta serrata che vedrà favorito chi riuscirà a trovare il giusto equilibrio tra la performance del sabato e quella della domenica. Da parte nostra abbiamo un po’ di cose da sistemare, ma si è creata una dinamica interessante. La vettura ha un’importanza molto alta su questa pista, deve essere perfetta sia sul lato del setup sia per quanto riguarda la limitazione del degrado degli pneumatici. L’anteriore sinistra viene particolarmente massacrata, dobbiamo fare attenzione“.

Il team principal della scuderia austriaca, poi, si è scagliato contro Aston Martin. Il team inglese, che ha annesso al suo organico sette ex Red Bull, è stato accusato di aver copiato la vettura del toro:

È una cosa piuttosto grave incaricare la propria squadra di creare un clone della nostra vettura – ha detto alla BBC -. Alcune persone si sono trasferite in Aston Martin durante il periodo invernale e non si può controllare ciò che passa nella loro testa. Mi preoccuperebbe molto sapere che la proprietà intellettuale sia stata trasferita. In questo caso ci affidiamo alla FIA perché faccia il suo lavoro e si accerti che la proprietà intellettuale della Red Bull non sia in quella macchina“.

Photo Credit: Red Bull Official Twitter Account

Related Articles

Back to top button