Calcio

Clamoroso in Virtus Verona-Gubbio: ecco cosa è successo

Nella sfida di Serie C Virtus Verona-Gubbio, è successo qualcosa di veramente insolito che ha visto protagonista il direttore di gara.

Ventunesima giornata di Serie C, Girone B: allo Stadio Comunale Gavagnin-Nocini si gioca Virtus Verona-Gubbio; alla ricerca di fondamentali punti per la salvezza, la squadra di Torrente, che non centra la vittoria dall’1-0 al Modena di due mesi fa, ne ha accumulati solo 18, rasentando la zona retrocessione. Con nove pareggi all’attivo e ben otto sconfitte, i rossoblù erano davvero vicini a centrare la terza vittoria in campionato con la Virtus Verona. Ma al 34′ del secondo tempo qualcosa ha fermato tutto.

Cosa è successo

Al 32′ del primo tempo Juanito Gomez porta in vantaggio il Gubbio, che conserva il risultato per i successivi cinquanta minuti, fin quando non si è verificato un episodio clamoroso. Il direttore di gara, Catanoso di Reggio Calabria ha subito un grave infortunio ed è stato costretto a uscire dal campo. Trasportato negli spogliatoi in barella e senza un possibile sostituto, l’arbitro è stato costretto a sospendere la gara al minuto 79. Virtus Verona-Gubbio sarà quindi recuperata negli undici minuti mancanti in data da destinarsi.

Il gol di Juanito Gomez in Virtus Verona-Gubbio (Credits: As Gubbio 1910 Facebook)

Il Gubbio sarà quindi costretto a difendere il risultato con le unghie e con i denti nella reiterata futura trasferta a Verona: questi tre punti darebbero ossigeno agli umbri, che allontanerebbero di qualche distanza la zona retrocessione. Per la Virtus sarebbe invece fondamentale recuperare il risultato per conservare il sogno playoff e promozione in B.

Seguici su:

Facebook

Twitter

Adv

Related Articles

Back to top button