Scopriamo insieme Coco Rido, il gioco ideale per serate particolari, all’insegna del divertimento spassionato.

Coco Rido – Se volete trascorrere del tempo con i vostri amici, in una serata diversa dal solito, se volete ridere a crepapelle con un gioco da tavolo, come non vi succede da tempo o se volete provare qualcosa di diverso dal solito, ho un titolo da consigliarvi assolutamente: Coco Rido, di Raven Distribution.

coco rido
Copertina di Coco Rdo – Photo Credit: Amazon.it

Il gioco è la versione definitiva e commercializzata del famoso “Cards Against Humanity” (Carte Contro l’Umanità). Coco Rido è un free party game nato nell’Illinois dalla mente di 6 studenti che frequentavano la Highland Park. Il gioco venne inizialmente lanciato su Kickstarter, iniziò a spopolare negli Stati Uniti e venne poi tradotto in tutto il mondo. 

Coco Rido – Concepito per l’online, trasformato in gioco in scatola

La prima versione del gioco era gratuita, e si poteva scaricare da internet, quindi perché pagarla ora? Semplice! Sicuramente la qualità delle carte e del prodotto giustificano questo acquisto (avrei comunque visto di buon occhio delle carte leggermente più spesse) ed è difficile replicare tutto questo gioco con costi bassi. Se decideremo di acquistarlo, avremo 700 carte (nella prima versione di CAH erano “solo” 550) con cui sbizzarrire le nostre fantasie; se decidessimo di fare tutto “in casa” dovremmo essere stampate e ritagliate con conseguente dispendio di tempo e denaro. Il prezzo di listino, circa 27 euro, è comunque esoso per un gioco di sole carte. 

Coco Rido è perfetto per avvicinare i neofiti ai giochi da tavolo. Poche regole molto semplici ed immediate. Ci sono carte nere e carte bianche. Le prime hanno una frase che va completata. Le seconde hanno pezzi di frasi che servono a completare le nere, creando combinazioni ai limiti dell’assurdo, pregne di volgarità o di frasi che faranno ridere tutti i presenti.

Coco Rido – Come si gioca

Il narratore pesca una carta nera, la legge agli altri giocatori ed essi scelgono tra 11 carte del proprio mazzo, quella che, collegata alla carta del narratore, risulterebbe più ridicola o strampalata. Il narratore rilegge la prima carta insieme alle altre carte scelte da ciascun giocatore e attribuisce a sua discrezione il punto a quella che ritiene più divertente. Il ruolo di narratore passa così a chi ha vinto la mano precedente. Il giocatore che raggiunge quota 5 punti, vince la partita.

Coco Rido
Alcune carte di Coco Rido – Photo Credit: Amazon.it

Le partite dureranno circa mezz’ora, a seconda anche dei partecipanti, e desteranno l’attenzione anche di chi non giocherà. Ovviamente nessuno impone che non si possa alzare il quantitativo di punti e quindi avere partite più lunghe. Il gioco continuerà a svilupparsi e vi assicuro che il punteggio sarà l’ultima cosa a cui penserete, perché il divertimento sarà assicurato.

Ovviamente i partecipanti a Coco Rido dovranno aprirsi al black humor, all’ironia dissacrante e all’ironia più forte. Ad ogni turno ci saranno doppi sensi, riferimenti osé e frasi più o meno imbarazzanti, quindi giocate con persone poco bigotte o si sentiranno a disagio! E’ un gioco semplice ma non adatto a tutti, soprattutto ai più piccoli.

Personalmente lo trovo una piccola chicca nel gigantesco mondo dei giochi da tavolo: Coco Rido, quando penserete ad una serata con amici, non potrà non venirvi in mente.

Seguici su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA