10.1 C
Roma
Aprile 18, 2021, domenica

Collant e reggicalze, storia di un simbolo di femminilità

- Advertisement -

Era il 1938, quando l’azienda DuPonte cominciò a produrre i primi paia di calze in nylonPresentate nel 1939 all’esposizione internazionale di San Francisco, furono vendute per la prima volta il 24 ottobre 1939 in un negozio di Wilmington in Delawere. Ma i collant quando effettivamente nasceranno?

Forse sarà sembrato niente di nuovo, considerando che nel Medioevo e nel Rinascimento la calzamaglia era già di gran moda, ma la novità stava nel tessuto. Il Nylon, nuova fibra, da poco inventata, che ben si prestava per resistenza alla fabbricazione delle calze. Questo ha reso i collant un indumento di gran moda, irrinunciabile per tantissime donne.

La rivoluzione di Allen Gant sr.

La vera rivoluzionaria invenzione arriva nel 1958 quando Allen Gant sr. ha un intuizione: unire un paio di calze ad un paio di mutandine, creando quello che verrà chiamato collant. Fu la moglie Ellen Gant ha creare un rozzo collage per il marito, chiedendogli di produrre qualcosa di più avanzato stilisticamente. E’ così che sono nati i collant. La produzione era già a pieno regime alla fine del 1959 .

I collant e la minigonna

I collant spopolano sopratutto quando Mary Quant inventa la minigonna nel 1965. È l’anno della rivoluzione per la moda e per il costume. Le stelle più celebri ed ammirate del cinema e delle passerelle consacrano i collant come arma di seduzione.

Mary Quant e la minigonna - credit: calzediseta
Mary Quant e la minigonna – credit: calzediseta

Le calze, quindi, verranno via via sostituite sempre di più; tanto che per rivederle bisognerà aspettare l’invenzione dell’autoreggente che con la comodità dell’elastico, non impone le giarrettiere. Molte donne si orienteranno verso le autoreggenti, sensuali, femminili ed oggi anche molto più comode di un tempo.


Calze e reggicalze conservano, anche oggi, il loro grande valore estetico ed erotico, più che funzionale, al collant, invece viene dato il compito di essere comodo, pratico e sicuramente pratico.

Seguici su facebook e leggi anche:

a cura di Donatella Gazze’

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -