Cinema

“Colpa delle stelle”: due infiniti che si incontrano

Colpa delle stelle” è l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di John Green. Hazel Grace e Augustus Waters sono gli amanti sfortunati di questo film, il loro è un colpo ma di fulmine ma entrambi sono affetti da tumore. Quando i due si incontrano in uno strampalato gruppo di supporto, è un colpo di fulmine per tutti e due. Hazel Trova finalmente qualcuna che non la compatisce e vede in lei al di là della sua malattia.

A causa della sua condizione, Hazel non ha amici e non conduce una vita normale, l’unica distrazione nella sua vita è la lettura, in particolari i romanzi di uno scrittore olandese. Dopo una breve corrispondenza elettronica, Augustus lo contatta e i due partono per Amsterdam. La loro fuga d’amore diventa in poco tempo un un viaggio d’addio, il ragazzo confessa di essere gravemente malato e che il suo ultimo desiderio è di vederla felice per una volta. Ritornati in America morirà 8 giorni dopo. Dopo il funerale Hazel scopre diverse pagine che raccontano all’autore della ragazza e il motivo per cui la ama.

Colpa delle stelle-Photo Credits:web

“Colpa delle stelle”: la vera storia che ha ispirato il film

Non tutti sanno che “Colpa delle stelle” è ispirato ad una storia vera. Haz e Gus sono Katie e Dalton, due ragazzini che fin da piccoli hanno dovuto confrontarsi fin da piccoli con la malattia. I due entrambi affetti da fibrosi cistica si conoscono nel 2012 su Facebook e da subito decidono di incontrarsi. A nulla valgono le raccomandazioni dei medici che consigliano di non peggiorare la situazione.

Nei due anni successivi i due decidono di sposarsi e coronare il loro sogno d’amore. Aprono anche una seguitissima pagina Facebook dove raccontano la convivenza con la malattia, purtroppo nel 2014, il sogno comincia a vacillare, entrambi sono troppo malati, i due sono costretti a separarsi a causa delle loro condizioni pessime. A circa una settimana di distanza, se ne vanno circondati dall’amore dei loro cari a soli 25 anni.

Dalton e Katie-Photo Credits:web

Il romanzo e la scelta di John Green

John Green è influenzato anche dalla sua esperienza come cappellano in un ospedale pediatrico infantile. Fu proprio in questo caso che scoprì che molti ragazzi odiavano i romanzi dedicati a loro e alla loro condizione. La sensazione orribile di essere solo fenomeni da baraccone e detestavano non essere rappresentati come persone reali.

Per questo decide di scrivere una storia d’amore dove i protagonisti sono si, due adolescenti malati, ma sono due sedicenni comuni che affrontano il loro primo amore. Forse Green non vuole raccontare una sola storia, ha invece preferito costruire due personaggi con tante sfumature diverse, che fossero la sintesi di tante personalità. Haz e Gus sono il volto, la voce e i pensieri di tutti quei ragazzini incontrati dallo scrittore a cui, finalmente ha dato una voce.

Seguici su MMI e Metropolitan Cinema

Back to top button