Informare

Come scegliere il liquido per Sigaretta Elettronica

Sul mercato sono disponibili moltissime tipologie differenti di sigaretta elettronica: i kit per principianti, o le sigarette elettroniche usa e getta per esempio, difficilmente permettono di personalizzare i liquidi, ma le sigarette con serbatoio sono costruite appositamente per questa funzione, cioè per essere riempite con il liquido che si sceglie.

Iniziamo col dire che la quasi totalità di liquidi per sigaretta elettronica contiene acqua, aromi, glicole propilenico, glicerina vegetale ed eventualmente nicotina in percentuali variabili.Gli ingredienti sono i medesimi sia per i liquidi che vengono versati nella ecigarette sia per le basi neutre per sigaretta elettronica che andrebbero preventivamente aromatizzate. Tutto dipende dalla tecnologia utilizzata dal brand produttore.Qual’è la differenza tra questi prodotti per lo svapo e quale tipologia scegliere per soddisfare le esigenze del cliente finale?

  1. Liquidi pronti: sono i prodotti pronti all’uso. I liquidi pronti per sigarette elettroniche vengono solitamente commercializzati nel formato da 10 ml che contiene l’aroma e la base neutra con glicerina vegetale VG e glicole propilenico PG. I liquidi pronti per lo svapo sono disponibili sia con nicotina che senza nicotina, con concentrazioni variabili (0 mg/ml – 18 mg/ml). I liquidi pronti sono la migliore scelta per i principianti che non hanno ancora provato la sigaretta elettronica. Leader in Italia per la produzione di liquidi è certamente l’azienda VaporArt la quale produce e distribuisce la maggior parte dei liquidi sul mercato I liquidi VaporArt sono sempre disponibili in differenti formati e gradazioni, adatti a tutte le sigarette elettroniche ed utenti, grazie alle migliaia di gusti prodotti.
  2. Mix and Vape: Il liquido da miscelare che contiene l’aroma e la base neutra (tipicamente 70 VG/30 PG) senza nicotina. 50 ml di liquido viene normalmente confezionato nel flacone da 60 ml, siccome è obbligatorio aggiungere sempre una base neutra da 10 ml senza nicotina o 10 ml di nicobooster se si desidera un liquido con nicotina. Il liquido Mix & Vape è addato per i clienti che hanno già provato le sigarette elettroniche, ma non sono degli svapatori esperti.
  3. Vape Shot o aromi Scomposti: Il liquido normalmente contiene 20 ml d’aroma a bassa concentrazione alla quale si deve aggiungere 30 ml di glicerina vegetale e una base neutra da 10 ml con o senza nicotina. Come i Mix and Vape, anche i Vape Shot sono adatti agli svapatori intermedi.
  4. Aromi: l’aroma concentrato si trova nel formato da 10 ml e deve essere diluito al 10% (circa) con base neutra e/o nicobooster.
  5. I liquidi a base neutra: aromi, glicerina vegetale e glicole propilenico sono adatti agli svapatori esperti e agli utenti più esigenti che amano sperimentare nuovi gusti creando da soli i propri liquidi; attenzione però, questa tipologia di liquidi “fai da te” è sconsigliata ai meno esperti del settore.

Indipendentemente dalla sigaretta che si possiede è possibile ottenere diverse esperienze di svapo semplicemente mixando le quantità di glicole e glicerina in percentuali meno nette del 50-50 suggerito. Ma attenzione: l’azione è consigliata solo a chi ha ormai dimestichezza con i liquidi, i tank e gli atomizzatori. La customizzazione delle sigarette elettroniche permettere di creare il liquido perfetto per sé stessi e di avere la sensazione ideale di svapo.

Per esempio, concentrazioni di glicerina più alte fanno percepire l’aroma del liquido in maniera più intensa, ma anche più morbida e dolce. Essendo una sostanza più liquida, genererà nuvole più vaporose, perfette per chi ama questo effetto dello svapo o per chi vuole giocare con esso.

I produttori prevedono sempre diverse gradazioni di nicotina: esistono liquidi in cui la presenza è maggiore e altri in cui è minore. Tutto dipende dalle proprie abitudini e i propri gusti. Il nostro consiglio è quello di scalare gradualmente le quantità, fino a prediligere “svapo” senza nicotina. Tendenzialmente concentrazioni maggiori sono fatte per agevolare al passaggio i fumatori di sigarette tradizionali. Chi invece fuma poco o non fuma dovrebbe prediligere liquidi senza nicotina.

Non va però dimenticato che questi consigli sono generici in quanto il gusto è sempre soggettivo; occorrerà provare diversi liquidi ed aromi prima di trovare il risultato perfetto: l’ideale sarebbe appuntarsi le concentrazioni testate e dare loro un voto in termini di soddisfazione, fino a trovare quella che ha più convinto.

Back to top button