Ambiente

Come scegliere le lampade perfette per illuminare casa

Adv
Adv

Scegliere le lampade adatte per gli ambienti di casa non è sempre facile soprattutto perché una lampada non è soltanto un utensile per illuminare spazi e oggetti, ma è diventata sempre più un must d’arredo vero e proprio. Come si fa a scegliere le lampade perfette per illuminare casa senza tralasciare né l’aspetto pratico né quello estetico? Scopritelo nella nostra guida!

Ogni ambiente della casa necessita della giusta illuminazione per essere non solo pratico ma anche confortevole e stiloso. Prima di tutto le lampade vengono scelte per il tipo d’illuminazione che hanno. Sono strumenti indispensabili perché ci permettono di muoverci meglio negli spazi, illuminano in modo definito punti precisi o se si preferisce in modo uniforme. In base alle nostre esigenze sceglieremo un certo tipo d’illuminazione. Oltre al fattore pratico, c’è quello estetico. Vediamo insieme perché scegliere il giusto tipo d’illuminazione è essenziale per creare ambienti confortevoli e accoglienti.

Perché scegliere la lampada giusta è importante

Scegliere la lampada giusta è essenziale per creare ambienti confortevoli e pratici. La prima cosa da fare è scegliere il tipo d’illuminazione, poi la tipologia di lampada, lo stile e il design. Capita di acquistare una lampada perché attratti soprattutto dall’aspetto, magari il design ci piace particolarmente, o i colori, ma anche l’abbinamento dei materiali tra loro. Questo dettaglio, importantissimo, non dovrebbe essere il primo motivo per decretare l’acquisto o meno di una lampada. La prima cosa è infatti il tipo d’illuminazione.

Come scegliere una lampada: tipo d’illuminazione

Una lampada, prima di decorare, illumina gli spazi. In base al tipo di luce che ricerchiamo andremo ad acquistare la lampada più indicata per le nostre esigenze. Come illuminare casa e che tipi d’illuminazione ci occorrono per renderla perfetta per le nostre esigenze?

Prima di tutto dobbiamo ricreare un’illuminazione uniforme e generale che vada a illuminare tutto l’ambiente. Questo tipo di luce non dovrebbe mai mancare e si ottiene con 2 tipi di lampade:

  • lampade a soffitto
  • lampade a sospensione

Illuminazione d’accento: come illuminare gli arredi

Oltre ad ambienti e stanze, anche angoli e arredi possono essere illuminati con certe tipologie di lampade. Sono quelle che ci consentono di dirigere il fascio luminoso dove ci occorre, su un particolare arredo o un angolo della stanza. Vogliamo mettere in risalto degli oggetti di design? Una lampada da parete sarà perfetta. Le lampade da parete vengono ampiamente utilizzate anche nella cameretta dei bambini. Quando bisogna scegliere il letto singolo per bambini, possiamo acquistare delle lampade da parete, o applique, che ci consentiranno di direzionare il fascio luminoso verso l’angolo notte, quindi dove è collocato il lettino o la culla per quanto riguarda una cameretta per neonati ma possiamo orientare la luce anche verso degli arredi che vogliamo mettere in risalto per creare così un’illuminazione d’accento.

Illuminare l’angolo cottura in cucina

La cucina è un ambiente che può essere illuminato in diversi modi in base agli angoli che vogliamo enfatizzare. L’angolo cottura è quello che più ha bisogno di un certo tipo di luce perché è qui che si passa la maggior parte del tempo quando si cucina. L’illuminazione deve essere focalizzata sul piano per permetterci di cucinare in modo pratico ma anche confortevole. Dobbiamo infatti prestare attenzione all’altezza e all’intensità della luce. Anche in questo caso una lampada da parete è ottima. Se però il piano cottura è incassato nel piano di un’isola, la scelta ricadrà sulle lampade a sospensione.

Illuminare un angolo studio o l’angolo lavoro

Negli ultimi anni si sta dando sempre più attenzione ad ambienti creati e finalizzati per attività come studio e lavoro. Questi spazi devono essere organizzati nei minimi particolari a partire dalla scelta dei colori di mobili e pareti fino alla disposizione degli arredi. La luce anche qui gioca un ruolo chiave.

Come facciamo a illuminare un angolo studio o un angolo lavoro? Se si tratta di uno spazio non molto grande e ci occorre una luce per illuminare la scrivania, indispensabile sarà una lampada da tavolo o la classica abat-jour. Se invece parliamo di un vero e proprio studio, e quindi una stanza, se l’ambiente è compatto, una lampada a sospensione per un’illuminazione uniforme sarà perfetta. Se invece l’ambiente è piuttosto grande, è meglio optare per una lampada da soffitto. Accanto alla scrivania possiamo abbinare anche una lampada da terra, per un’illuminazione più d’atmosfera. Arredare casanon sembra più così difficile, vero?

Illuminazione e stile delle lampade

L’estetica delle lampade è molto importante ed è un dettaglio da tenere presente quando si sceglie la lampada più adatta. Una lampada dallo stile minimal sarà perfetta in ogni ambiente perché non andrà a contrastare l’equilibrio degli arredi già esistenti, e infatti la consigliamo proprio quando la si acquista in un secondo momento, quando ormai arredi, finiture e colori sono stati già scelti.

Lo stile moderno, insieme al minimal, è uno dei più scelti. I colori sono chiari e ben si abbinano con finiture e arredi in legno. Una lampada dallo stile vintage si sposa perfettamente in quegli ambienti dagli arredi personalizzati e dai colori vivaci. In una camera dai colori pastello, una lampada in stile vintage dona carattere e continuità di stile.

Una lampada dallo stile industrial è perfetta in un loft arredato con mobili dalle finiture in legno e ferro. In un open space consigliamo invece una lampada dallo stile contemporaneo, una soluzione originale ma di tendenza.

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button