Esteri

Come vedono la vittoria della Destra, ecco i siti internazionali

Dalla Bbc al Pais: “vittoria dell’estrema destra”. I maggiori siti di informazione internazionali parlano di ritorno al Fascismo in Italia. Ma non giungiamo a conclusioni allarmiste e diamo alla storia il giusto peso.

I risultati di queste elezioni ci portano, ora dopo ora, sempre più vicini a considerare l’avvento di un governo orientato a destra. Questo non è chiaro solo ai media italiani, ma anche all’estero, dove le maggiori testate e i maggiori emittenti sembrano preoccuapi per le sorti del nostro bel paese. La prima breaking news dell’emittente Usa Cnn parla chiaro :

“Giorgia Meloni destinata a diventare il primo ministro italiano più a destra, da Mussolini”

Cnn

Subito dopo la diffusione dei primi exit poll la stampa internazionale ha dato immediatamente spazio al risultato elettorale. L’attenzione è molto concentrata verso il risultato di Fratelli d’Italia e il probabile incarico come presidente del Consiglio dei Ministri a Giorgia Meloni. Dalla Bbc alla Cnn, dalla Spagna alla Germania, anche l’emittente araba Al Jazeera mette in primo piano i risultati delle elezioni italiane.

Sulla bocca di tutti la possibile vittoria della destra in Italia

Le nostre elezioni hanno catturato l’attenzione di tutti i maggiori emittenti internazionali.

La reazione internazionale è clamorosa. I media sono pieni di news sulla situazione italiana.

L’emittente statunitense Cbs ha commentato il voto in Italia lanciando un servizio realizzato da un suo inviato a Roma. Nel servizio vediamo immagini in bianco e nero con Benito Mussolini, risalenti al ventennio:

“Giorgia Meloni, la donna che ci si aspetta che diventi primo ministro, guida un partito con radici nel neofascismo

è il commento della conduttrice nell’edizione morning news.

Giorgia Meloni sul New York Times

Il giornale ha un titolo che non lascia ad interpretazioni:

“Il partito di estrema destra di Giorgia Meloni in testa nelle votazioni in Italia”

New York Times

il titolo del New York Times, che sottolinea come la prima donna in Italia che potrebbe, effettivamente, diventare Primo Ministro, è anche la prima con radici post-fasciste. Il quotidiano statunitense, scrive:

“Ci potrebbero volere settimane prima dell’insediamento del nuovo parlamento e della formazione di un nuovo governo”.

New York Times

Interessante, tra tutte le fonti, il Quotidiano Transalpino Le Figaro: “Legislative in Italia: Meloni rivendica la direzione del prossimo governo”, l’articolo commenta

“Dopo la Svezia, una nuova svolta in Europa per l’estrema destra con la vittoria di Giorgia Meloni alle legislative di Domenica in Italia. Dove per la prima volta dopo il 1945, un partito post-fascista è alle porte del potere”. 

Le Figaro

E continua:

“La coalizione, che si è formata con l’altro partito euroscettico d’estrema destra, la Lega di Matteo Salvini, e Forza Italia, il partito conservatore di Silvio Berlusconi, raccoglierà fino al 43% dei suffragi”

Le Figaro

L’Italia si trova oggi al centro dell’attenzione mediatica internazionale, anche se, purtroppo, non per ragioni di merito.

Articolo di Maria Paola Pizzonia

Seguiteci su:
Facebook
Instagram
Twitter

Maria Paola Pizzonia

Studentessa di Sociologia Politica alla Sapienza di Roma e Fumettista per la Scuola Romana del Fumetto. Ha conseguito l'attestato di Scrittura alla Scuola di Narrativa e Saggistica Omero di Roma. Ha partecipato fino al 2016 agli Studi Pirandelliani di Agrigento. Ha lavorato con Live Social by Radio Capital. Assistente di redazione per Pagine Edizioni. Scrive anche per Chiasmo Magazine, Mangiatori di Cervello, Octonet. Redattrice di Metrò per Cinema, Attualità&Politica, Infonerd. Ha lavorato al progetto BRAVE GIRLS di cui si occupa attualmente.
Back to top button