Cronaca

Copenaghen, spari in un centro commerciale

Un giovane danese di 22 anni ha dato il via ad una sparatoria in un centro commerciale a Copenaghen, armato di un grosso fucile ha ucciso almeno 3 persone.

È stato fermato dalla polizia nel centro commerciale Fields, tra il centro e l’aeroporto della capitale danese. Non si è escluso un attacco terroristico al momento. La polizia ha confermato che procedendo con un’indagine sui video pubblicati online che mostrano il 22enne mentre si punta armi alla tempia, e quindi sospettano una condizione psichiatrica instabile.

L’attacco è iniziato nel tardo pomeriggio quando il centro commerciale era già pieno di persone e molte famiglie. Le foto sui social mostrano una folla scappare dal complesso. Alcuni testimoni hanno confermato di aver sentito colpi d’arma da fuoco mentre migliaia di persone cominciavano a scappare verso le uscite.

Copenaghen, sparatoria per mano di un 22enne danese

Coronavirus, riapertura centri commerciali

Il capo della polizia di Copenaghen, l’ispettore Soren Thomassen ha detto “molto probabilmente ha agito da solo e ha selezionato le sue vittime a caso”. Il cantante Harry Styles si sarebbe dovuto esibire in concerto nelle vicinanze del centro commerciale ma gli organizzatori hanno annullato l’evento. Il cantante ha scritto sui social: «Io e il mio team preghiamo per tutti coloro che sono coinvolti nella sparatoria al centro commerciale di Copenaghen. Sono scioccato».

Seguici su Google News

Sara Mellino

Back to top button