Tennis

Coppa Davis, l’Italia parte forte: cosa è successo nella fase a gironi

Si è conclusa la fase a gironi della Coppa Davis, la massima competizione tennistica per quanto riguarda le squadre nazionali maschili. Una seconda fase che ha confermato le qualità di alcune nazioni, ma allo stesso tempo ha riservato diverse sorprese. Per quanto riguarda il Girone A, questo ha visto un dominio assoluto dell’Italia, che si è imposta su tutte le avversarie: nell’ordine Croazia, Argentina e Svezia, ottenendo il pass per la Final 8 di Malaga che si terrà dal 22 al 27 novembre. Gli azzurri, guidati da Volandri, si sono imposti nettamente coi croati: prima Musetti in due set con Gojo (6-4, 6-2), poi Berrettini in tre set con Coric (6-7, 6-2, 6-1), e infine la vittoria nel doppio che ha visto Bolelli / Fognini rimontare Maketic / Pavic.

Contro gli argentini il duo Bolelli / Fognini cade per mano di Gonzalez / Zeballos (5-7, 6-2, 3-6), ma Sinner contro Cerundolo e Berrettini contro Baez ristabiliscono la superiorità e firmano il punto. Più complicato il match contro la Svezia, concluso per 2-1. Sinner si arrende a Mikael Ymer in tre set, ma Berrettini e i ragazzi del doppio ottengono la vittoria nei rispettivi incontri contro Elias Ymer e Gornasson / Madaras. A novembre, in quel di Malaga, ci saranno gli USA ad attenere gli azzurri per i quarti di finale.

Coppa Davis, la situazione negli altri gironi

Nel Girone B regna un grande equilibrio, con tre squadre a quota due punti. La classifica avulsa, tuttavia, premia la Spagna e il Canada, lasciando fuori la Serbia. Chiude all’ultimo posto la Corea del Sud. Tra le affermazioni più importanti, quella di Bautista Agut su Kecmanovic e di Auger Aliassime sul fresco numero uno al mondo Alcaraz.

Nel Girone C chiude in tesa la Germania, che si affida al doppio per portare a casa i punti decisivi. Alle spalle dei tedeschi si classifica l’Australia, che raggiunge Malaga pur con la mancanza di un secondo degno singolarista. Esce di scena la Francia, in terza posizione prima del fanalino di coda Belgio. Importanti le vittorie di De Minaur e Otte su Goffin, che hanno indirizzato gli incontri nel singolare.

Nel Girone D la vera sorpresa di questa fase a gironi, i Paesi Bassi. Questi chiudono in testa il proprio raggruppamento, superando USA e Gran Bretagna, oltre che il Kazakistan. Britannici grandi delusi della competizione, dal momento che potevano contare su Evans, Norrie e Murray. Da segnalare un Botic van de Zandschulp i grande spolvero, vincitore di tutti e tre i propri match.

Sinner Coppa Davis

Gli accoppiamenti ai quarti di finale

L’appuntamento, come già accennato, si sposta ora alla Final 8 di Malaga, nel mese di novembre. Qui, andranno in scena gli incontri validi per la fase finale della Coppa Davis, con un tabellone che regalerà diverse sfide interessanti. In primis, ci sarà lo scontro tra Italia e USA, due tra le formazioni più complete ed equilibrate. La vincente andrà poi ad affrontare una tra Germania e Canada, con quest’ultimi alla caccia del riscatto dopo la finale persa nel 2019. La parte bassa del tabellone si aprirà con Spagna-Croazia, vincitrici rispettivamente nel 2019 e 2018. Paesi Bassi-Australia conclude il quadro: match tra i novizi della competizione e la seconda nazione più titolata di sempre con 28 titoli.

MARCO SCALAS

Seguici su GOOGLE NEWS

Credit foto: ANSA.it

Back to top button