Attualità

Coronavirus: accordi Usa-Italia per la campagna vaccinale

E’ più di un anno ormai che tutto il mondo si trova a combattere contro un virus “imbattibile”. Qui riportati tutti gli aggiornamenti riguardanti l’Italia e il mondo. Importante la somministrazione dei vaccini per uscire da questo tunnel senza luce.

Sono oltre 4,2 milioni i vaccini che verranno complessivamente consegnati tra il 15 e il 22 di Aprile alle strutture sanitarie delle Regioni. Secondo il Commissario per l’emergenza la campagna di vaccinazione “deve proseguire in modo uniforme a livello nazionale”.  Il governatore della Campania De Luca: “Non procederemo per fasce d’età”.

Coronavirus: Usa-Italia, accordo tra Di Maio e Blinken

Dopo l’incontro con il segretario di Stato Blinken, parlando con i giornalisti, Di Maio ha spiegato: “Abbiamo concordato sulla necessità di accelerare insieme la campagna vaccinale. Dobbiamo organizzarci meglio come occidente anche per fronteggiare la geopolitica dei vaccini”. Il governo italiano, dopo il caos AstraZeneca, ha subito puntato sugli Stati Uniti e il vaccino di Moderna per acquisti extra che serviranno da qui al 2023.

Vaccini e varianti: cosa dicono gli ultimi studi

In Israele da un’indagine (non sottoposta ancora a revisione paritaria) è emerso che la variante sudafricana appare quella più in grado di aggirare Pfizer. Ma in precedenza la società produttrice del preparato si è espressa in maniera opposta. Per Fauci la ricerca di Tel Aviv è “ingannevole”. L’Iss: “I vaccini sembrano essere pienamente efficaci sulla variante inglese, mentre per quella sudafricana e quella brasiliana potrebbe esserci una diminuzione nell’efficacia”

L’India approva l’uso del vaccino russo Sputnik

L’India ha approvato l’uso del vaccino russo Sputnik. Lo rende noto il Fondo russo per gli investimenti diretti (Rdif), scrive il Guardian. “L’India, la seconda nazione più popolosa al mondo, e’ diventata il sessantesimo Paese a registrare lo Sputnik dopo i risultati positivi dello studio clinico della fase 3. Il vaccino russo è ora autorizzato in 60 Paesi con una popolazione di oltre 3 miliardi di persone”.
 

Vaccino Covid nel mondo: ecco i 10 paesi che hanno somministrato più dosi

Quasi 800 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate in 150 Stati, secondo i dati raccolti da Our World in Data, dall’inizio della più grande campagna di immunizzazione della storia. Si registrano grandi differenze tra i Paesi. Chi sta ricevendo solo nell’ultimo mese le prime forniture e chi invece è già riuscito a vaccinare gran parte della popolazione.

Ecco la classifica:

  1. Gibilterra: quasi 30mila seconde dosi, su un totale di circa 33mila residenti;
  2. Malta: oltre 230mila dosi. Il 96% degli over 80 e dei residenti delle case per anziani è già stato vaccinato;
  3. San Marino: dall’inizio della campagna vaccinale sono state effettuate oltre 17mila dosi. Oltre 9mila persone hanno ricevuto almeno la prima dose: si tratta di più del 27% della popolazione totale;
  4. Bhutan: il piccolo stato asiatico ha vaccinato, soltanto nella prima settimana di aprile, circa il 60 per cento di tutta la popolazione bhutanese;
  5. Israele: con oltre 10 milioni di inoculazioni, Israele ha già immunizzato più del 50% della sua popolazione con entrambe le dosi;
  6. Gran Bretagna: il 46 per cento delle persone ha ricevuto la prima dose del vaccino, ma solo l’8 per cento ha completato il ciclo vaccinale;
  7. Seychelles: oltre 64mila persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino: si tratta di oltre il 65% del totale degli abitanti;
  8. Isole Cayman: almeno il 48% dei cittadini ha ricevuto la prima dose. Percentuale che scende al 37% se si prende in considerazione anche chi ha ricevuto la seconda dose;
  9. Stati Uniti: uno statunitense su cinque è completamente vaccinato, mentre un terzo della popolazione ha ricevuto almeno una dose di un vaccino anti-Covid;
  10. Cile: quasi il 40 per cento della popolazione ha già ricevuto almeno una dose di un vaccino contro il coronavirus, più di 7 milioni di persone su circa 19 milioni di abitanti.

Coronavirus, ultimi aggiornamenti sui vaccini in Italia

Sono 13.286.783 le dosi di vaccino contro il Covid-19 somministrate in Italia, l’85,3% del totale di quelle consegnate, pari a 15.575.830 (nel dettaglio 10.259.730 Pfizer/BioNTech, 1.320.400 Moderna e 3.995.700 AstraZeneca). Le somministrazioni hanno riguardato 7.797.685 donne e 5.489.098 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 3.989.383. E’ quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l’emergenza sanitaria aggiornato alle 05:46 di oggi. Le dosi sono state somministrate a 3.154.394 operatori sanitari; 523.601 unita’ di personale non sanitario; 595.078 ospiti di strutture residenziali; 4.651.707 over 80; 244.317 unita’ delle forze armate; 1.116.556 unita’ di personale scolastico; la voce ‘altro’ comprende 3.001.130 persone. 

Alessia Scrima

Back to top button