Cronaca

Coronavirus: cresce il contagio in Europa, ecco i numeri e le misure adottate dall’UE

Aumentano i contagi da Coronavirus in Europa

Non solo l’Italia, crescono i contagi in Europa: sono più di 18mila i casi di coronavirus accertati nel Vecchio Continente, di cui la maggior parte in Italia (10.149).

Lo spettro di una pandemia e di un conseguente crollo dell’economia europea si fanno sempre più concreti.

I numeri dei contagi accertati in Europa fanno tremare i governi dei paesi UE, che chiedono aiuti per imprese e maggiore flessibilità sulle regole del bilancio. La Commissione europea ora è pronta a lanciare un fondo da 25 miliardi di euro per fronteggiare l’emergenza coronavirus.

UE lancia il fondo da 25 miliardi, più flessibilità sulle regole di bilancio

Dopo uno stallo iniziale, la Commissione europea ha deciso di intervenire con la creazione del “Coronavirus Response Investment Fund”: 25 miliardi destinati ai sistemi sanitari, ai lavoratori e alle piccole e medie imprese.

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione Europea, in conferenza stampa a Bruxelles ha annunciato che l’UE userà tutti gli strumenti per far sostenere questa “tempesta”.

Oltre al fondo, l’Europa valuta anche aiuti eccezionali per le imprese e maggiore flessibilità sulle regole di bilancio per consentire una maggiore spesa pubblica all’Italia e agli altri paesi UE.

La Francia secondo paese in Europa per contagi, seguono Spagna e Germania

Il paese UE più colpito dal COVID-19 dopo l’Italia è la Francia, con 1784 casi positivi e 33 vittime (dati Johns Hopkins University). Tra i contagiati anche il ministro della cultura e diversi parlamentari.

Secondo molti il numero è destinato a moltiplicarsi, in quanto, come riportato dal quotidiano francese Le Monde (https://www.lemonde.fr/planete/article/2020/03/11/coronavirus-les-strategies-de-depistage-laissent-perplexes-patients-et-professionnels_6032554_3244.html), il test per ora sarebbe stato effettuato solo sui pazienti più gravi o a quelli già ricoverati in ospedale.

Sempre secondo i dati della Johns Hopkins, in Spagna i contagi hanno raggiunto quota 1695 e 35 vittime. Tra le misure adottate dal governo spagnolo per arginare la diffusione del virus ci sono la chiusura di scuole e università nelle zone più colpite (Madrid, La Rioja e Álava nei Paesi Baschi), la sospensione dei voli da e per l’Italia e incentivi al telelavoro.

Aumentano i contagiati anche in Germania, dove si registrano 2 morti e 1565 casi positivi. Secondo quanto riportato dai media tedeschi, la cancelliera Angela Merkel avrebbe affermato durante la riunione del gruppo parlamentare conservatore che il virus infetterà il 60-70% della popolazione.

La Grecia chiude scuole e università, primo decesso in Belgio

Il COVID-19 spaventa anche la Grecia, nonostante il numero dei contagi sia ancora basso (89 accertati). Il governo greco è già corso ai ripari disponendo la chiusura di scuole e università per due settimane per prevenire la diffusione dell’epidemia.

Cresce la paura anche in Belgio, dove si è registrata la prima vittima di coronavirus : si tratta di un anziano di 90 anni, secondo quanto riportato dai ministri della salute del governo federale e della Regione di Bruxelles.

Segui tutta l’Attualità di Metropolitan Magazine https://metropolitanmagazine.it/

Back to top button