La situazione del 23 marzo sul Coronavirus in Italia e a Roma – L’appuntamento è per oggi pomeriggio alle 18, con il bollettino quotidiano della protezione civile sull’emergenza italiana da coronavirus. Si registrano i dati allarmanti sul contagio negli operatori sanitari in Italia: sono 4824, il doppio che in Cina.

Ultimo Bollettino coronavirus

Domenica si sono registrate 3.957 nuove positività (sabato erano state 4821), con il totale che sale a 46.638, di cui 23.783 in isolamento domiciliare senza sintomi o con sintomi lievi e 3.000 in terapia intensiva (cifra pari al 6% del totale). Il numero dei decessi è stato di 651 persone (793 in giorno prima, con il totale che è salito a 5.476.

In Italia, secondo i dati Iss, dall’inizio dell’epidemia sono 4.824 i professionisti sanitari contagiati dal coronavirus, pari al 9% del totale delle persone contagiate, una percentuale più che doppia rispetto a quella cinese dello studio pubblicato su JAMA (3,8%). La fondazione Gimbe, teme che il dato sia ampiamente sottostimato. Chiede che i test vengano estesi a tutti i professionisti e operatori sanitari e che vegano forniti strumenti di protezione a chi è impegnato in prima linea contro l’emergenza.

Lo Spallanzani: “223 positivi, 76 dimessi”

I pazienti Covid-19 positivi “sono in totale 223 e di questi 24 necessitano di supporto respiratorio”. Sono i dati che rende noti la direzione sanitaria dell’Istituto Spallanzani. Poi: “In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 76”. L’Istituto Spallanzani rende noto anche che che il poliziotto “appartenente al Commissariato di Spinaceto e da noi ricoverato, nella giornata di ieri è stato estubato e respira autonomamente”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA