Coronavirus, nuovo modulo per l’autocertificazione

Il modulo precedente era ormai vecchio di tre giorni e non più adatto alla situazione attuale. Di seguito riportiamo il link contente la nuova autocertificazione ed alcune informazioni utili al riguardo.

Autocertificazione, ecco cosa cambia con il nuovo modulo.

Il nuovo modulo prevede una dichiarazione per la quale si afferma di non essere sottoposti a quarantena o positivi al virus.

Il capo della Polizia, Franco Gabrielli, ha detto in un’intervista a SkyTg24 che non occorre fare ironia sul vasto numero di moduli emessi. Da quando l’emergenza Coronavirus è in corso in Italia, i moduli si aggiornano in base ai decreti, le restrizioni e perfino le ordinanze regionali. Inoltre ogni modulo tiene conto delle istanze dei cittadini e andrà volta per volta perfeziondosi tutelando la salute pubblica da un lato e le libertà indioviduali dall’altro.

Quali sono le sostanziali differenze tra il nuovo modulo di autocertificazione e i precedenti relativi al Coronavirus? Si citano per la prima volta le esigenze di chi fa ritorno dall’estero, di chi deve assistere un parente in diffoltà di salute o chi si deve trasferire in un nuovo comune.

Inoltre, possiamo notare che nella parte superiore del modulo si trova una casella riguardante la conoscenza delle ulteriori limitazioni a cui si potrebbe incorrere a seconda della regione di appartenenza. Bisogna esserne a conoscenza o prendersene in ogni caso le responsabilità.

Seguiteci per ogni aggiornamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA