InfoGeek

Cosa tenere a mente per un’app mobile di successo

Adv

L’utente di oggi preferisce usare un’applicazione per cellulari piuttosto che visitare un sito web. Questo ci fa pensare che lo sviluppo di app mobile potrebbe essere un’opportunità in questo momento e nel futuro.

Il problema è che ci sono già un gran numero di app disponibili nei principali mercati. Dovremo trovare un modo per lanciare una proposta che possa distinguersi dal resto.

Che tu sia un principiante nel mondo della programmazione di applicazioni, o che tu sia già un professionista, ecco una lista completa di consigli che possono aiutarti ad avere successo in questo mondo.

Consigli per avere successo con la tua applicazione mobile

  1. Funzionalità

Un errore di base è iniziare con lo sviluppo dell’applicazione senza soffermarsi sulle caratteristiche principali della tua applicazione.

Dovrai cercare una funzionalità che possa catturare il tuo utente.

Abbiamo buoni esempi nelle applicazioni di gioco, ma spiccano anche le applicazioni di trasporto, per effettuare ordini a domicilio o i software di messaggistica.

  1. Crea un’interfaccia intuitiva e veloce

L’interfaccia utente è uno dei criteri più importanti su cui si dovrà lavorare in dettaglio durante lo sviluppo. Possiamo intenderlo come il modo in cui stabilire una comunicazione diretta con l’utente, un modo per interagire con l’app.

Per questo motivo, il programmatore dovrebbe scegliere un’interfaccia pulita e semplice. Dovresti optare per la facilità di navigazione e rendere più semplici possibile i processi complicati (stiamo parlando del processo di registrazione o acquisto, tra gli altri).

Ogni dettaglio della navigazione dovrà essere profilato e per questo sarà mettersi nei panni dei nostri potenziali clienti.

Naturalmente, l’operazione deve essere veloce in modo che il tuo utente non si disperi ogni volta che deve utilizzare l’app.

  1. Migliora i tempi di risposta

La velocità è uno dei fattori che gli utenti apprezzano di più quando usano applicazioni per smartphone. La verità è che la maggior parte delle app che sviluppiamo operano con servizi di back-end; grazie al backend queste app otterranno le informazioni di cui hanno bisogno o registreranno i dati all’occorrenza.

È fondamentale che lo strumento possa sfruttare tutte le possibilità offerte dalla tecnologia mobile. Pertanto, eviteremo quei temuti rallentamenti che potrebbero indurre l’utente a chiudere l’app e non aprirla nuovamente.

Ad esempio, dovremmo sfruttare le risorse di base, l’archiviazione locale delle informazioni, la georeferenziazione ad approssimazione rapida, ecc.

  1. Disponibilità negli store più importanti

Gli esperti raccomandano solo di caricare l’applicazione in quegli store in cui possiamo davvero essere in grado di gestirla. Il minimo sarebbe scommettere su Google Play e sull’Apple Store , che sono i famosi app store rispettivamente per i sistemi operativi Android e IOS.

Potrebbe essere interessante caricare le nostre applicazioni su altri tipi di mercati, ma deve essere chiaro se i tuoi potenziali clienti sono lì o se sarebbe solo una perdita di tempo.

  1. Tempo di manutenzione

Per quanto la tua applicazione sia stata adeguatamente testata, è impossibile non commettere errori. Si può sempre trovare qualche modo per velocizzarla, fare le cose in modo diverso per caricare i processi in modo più fluido, o migliorare la sua funzionalità con altre tecnologie.

Qualsiasi applicazione caricata su Google Play o sull’Apple Store richiede una manutenzione continua e questo richiede molto tempo.

È importante, poiché garantirà la migliore esperienza per l’utente e gli sarà chiaro che non ci siamo dimenticati di lui.

  1. Sicurezza

Sapevi che la sicurezza nelle applicazioni di telefonia mobile è uno degli aspetti in cui vengono investiti meno tempo e risorse? Questo è inconcepibile, poiché è un aspetto molto importante per l’utente.

Il modo di affrontare la sicurezza dell’applicazione dipenderà dal tipo di dati con cui stiamo lavorando , nonché dalla sua sensibilità.

Lo strumento deve essere in grado di archiviare i dati e comunicarli in modo sicuro, attraverso un sistema di archiviazione dati crittografato o con il protocollo di comunicazione HTTPS.

  1. Tracciamento

Una volta creata l’applicazione e lanciata sul mercato, dovremo lanciare uno strumento di tracciamento e monitoraggio , in grado di offrirci statistiche di utilizzo in tempo reale.

L’analisi di questi dati è fondamentale per conoscere le reali esigenze dei nostri utenti. In questo modo, sarai in grado di sapere dove c’è spazio di miglioramento e farai meno fatica a correggere eventuali errori che potrebbero sorgere.

Questi sono i 7 fattori principali da considerare affinché un’applicazione possa avere successo in questo momento.

Related Articles

Back to top button