Serse Cosmi torna a casa: il tecnico perugino riparte dalla panchina della sua squadra

La Serie B riaccoglie Serse Cosmi, che torna su una panchina del campionato cadetto. La panchina che più gli sta a cuore, quella del Perugia. Una vera e propria storia d’amore che potrebbe cucirsi perfettamente sull’iconica frase scritta da Antonello Venditti: “Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano“. Due metà riunite insieme pronte a sognare palcoscenici prestigiosi come la Serie A. Dove tutto è finito, tutto potrebbe rinascere.

Un ritorno voluto

Il nome di Serse Cosmi è legato indissolubilmente a quello del Perugia. Con la squadra umbra l’allenatore perugino infatti esordisce in Serie A nel 2000. Era il favoloso Perugia di Luciano Gaucci, che tra le proprie fila annoverava calciatori del calibro di Materazzi, Grosso, Liverani e Miccoli. Nei quattro anni sotto la guida di Cosmi (2000-2004) il Perugia ottenne un ottavo posto in Serie A (2001/02), arrivò in semifinale di Coppa Italia (2002/03), vinse la Coppa Intertoto (2003/04) e partecipò alla Coppa Uefa, venendo eliminato ai sedicesimi di finale.

Cosmi Perugia

Le ultime esperienze di Cosmi

Serse Cosmi torna su una panchina di Serie B dopo soli 6 mesi di inattività. L’ultima squadra allenata dal tecnico classe 1958 è stato il Venezia: un incarico accettato nel mese di marzo, con il club lagunare in piena zona retrocessione. Al termine del campionato, dopo la sconfitta ai playout contro la Salernitana, il Venezia retrocede in Serie C. Solo per il caso Palermo gli arancioneverdi furono ripescati in cadetteria. Nella stagione precedente invece Cosmi era riuscito ad ottenere una salvezza molto complicata sulla panchina dell’Ascoli. Ma è nella stagione 2015/16 che sfiorò una clamorosa impresa con il Trapani, guidando la squadra siciliana ad un passo dalla Serie A, arrendendosi solo in finale playoff contro il Pescara.

Il Perugia che trova Cosmi

Cosmi eredita la panchina da Massimo Oddo, esonerato al termine del girone di andata. Con l’intero girone di ritorno ancora da giocare, il Perugia si trova attualmente all’ottavo posto (l’ultimo disponibile per i playoff) con 27 punti. Il tecnico perugino inoltre troverà l’attuale capocannoniere del campionato con le sue 15 reti, Pietro Iemmello, che tuttavia tornerà disponibile tra due partite causa squalifica. Una squadra costruita per partecipare al mini torneo promozione che, con la giusta spinta, potrebbe lottare per un traguarda soltanto sussurrato in quel di Perugia. Ma lo sappiamo bene: i sogni son desideri di felicità e l’arrivo di Cosmi ne ha portata davvero tanta…

© RIPRODUZIONE RISERVATA