Calcio

Covid-19, Lazio-Torino: si corre verso il rinvio della partita di Serie A

Emergenza Covid sempre più grande in casa Torino. Il numero dei giocatori granata positivi sale infatti a otto: a Linetty, Murru, Buongiorno, Baselli, Bremer, Singo e Belotti (sintomatico) si è aggiunto, nel giro di tamponi di giovedì sera, Nkoulou. Se si contano anche i membri dello staff, il numero dei positivi sale invece a 10. Si va dunque verso il rinvio della sfida contro la Lazio, in programma il 2 marzo a Roma. Lazio-Torino, quindi, corre verso il rinvio.

Il cluster

Il cluster in casa Torino conta attualmente ben 15 persone: ai 10 positivi del gruppo squadra vanno infatti ad aggiungersi 5 familiari. Tutti, fatta eccezione per una persona colpita dalla variante originaria del virus, colpiti dalla nuova variante inglese. Motivo per cui l’autorità sanitaria ha deciso che i giocatori dovranno restare chiusi in casa fino a quando il focolaio non si sarà estinto del tutto. Da qui le dichiarazioni di Roberto Testi, direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Città di Torino che, alla Gazzetta dello Sport, ha affermato: “Prima che i calciatori riprendano ad allenarsi o a giocare, e prima che si sciolga l’isolamento, dobbiamo avere almeno due giri di tamponi negativi per tutti”. Poi ancora: “Quando ci saranno le condizioni per riprendere gli allenamenti lo disporremo. Oggi non esistono le condizioni di sicurezza per permettere al gruppo squadra di tornare a svolgere il proprio mestiere. È il primo focolaio di variante inglese in ambito così ristretto: la prudenza e l’allerta sono massime per tutelare la salute pubblica”.

Lazio-Torino, ormai sicuro il rinvio

Così, dopo l’ufficializzazione del rinvio della partita Torino-Sassuolo, inizialmente in programma ieri sera e rinviata ufficialmente al 17 marzo alle ore 15:00, è ormai praticamente certo anche il rinvio della partita contro la Lazio, che si sarebbe dovuta giocare martedì alle 18:30.

Da oggi pomeriggio la squadra sarà sottoposta ad un nuovo giro di tamponi, con i risultati che arriveranno domani mattina, mentre il secondo giro avverrà nel pomeriggio di lunedì, con gli esiti che si avranno dall’Asl soltanto martedì mattina, proprio nel giorno della sfida Torino-Lazio. Motivo per cui, dato che la decisione in merito al rinvio arriverà dalla Lega di Serie A nella giornata di lunedì, quasi sicuramente Lazio-Torino non si giocherà, con data possibile per il recupero individuata nel 7 aprile. Con l’Asl che scioglierà l’isolamento della squadra soltanto nel caso in cui non emergeranno altre positività dal doppio test, è a questo punto in bilico anche la partita contro il Crotone, in programma domenica 7 marzo.

Francesco Basso

Foto da: https://www.facebook.com/SerieA/photos/a.481015642357699/754927444966516/

Back to top button