Attualità

Covid nei Balcani: la situazione sta degenerando di nuovo

Degenera sempre di più la situazione Covid nei Balcani. Romania: un morto ogni 5 minuti. Bulgaria: ospedali al collasso “Presto saremo costretti a mandare i nostri pazienti all’estero“. Percentuale vaccini ai minimi europei. Sempre più vicine nuove restrizioni e chiusure. 

Balcani: situazione Covid continua a peggiorare

Continua a peggiorare la situazione Covid nei Balcani. In Romania, secondo le stime, il Covid uccide una persona ogni 5 minuti. Aumentano anche i numeri dei contagi quotidiani: sono tra i 15 mila e i 20 mila le persone che ogni giorno risultano positive al Covid-19 in Romania. Gli ospedali sono al collasso, il personale sanitario non è sufficiente e tanto meno lo sono i posti in terapia intensiva. A rilento procede anche la campagna vaccinale. Insieme alla Bulgaria, la Romania conta le percentuali più basse in Europa: solo il 30% circa della popolazione ha attualmente inoculato il siero. 

Il governo romeno ha quindi deciso di avviare delle nuove restrizioni: a partire da questa mattina, 25 ottobre, diventa obbligatorio il possesso del Green Pass per la maggior parte dei luoghi pubblici. Nuovamente in vigore anche il coprifuoco notturno.

La pandemia di Covid non accenna a rallentare nemmeno nel resto della penisola balcanica: in Serbia solo il 53% della popolazione ha ricevuto due dosi di vaccino; il governo bulgaro ha rilasciato dichiarazioni agghiaccianti «La nostra capacità in termini di personale sanitario e ventilatori è quasi esaurita, dovremo cercare aiuto fuori dal Paese se la curva delle contaminazioni non si ridurrà entro 10-15 giorni», queste le parole del ministro della Salute della Bulgaria Stoycho Katsarov su Nova Tv. Anche il sistema sanitario romeno sarà presto costretto ad inviare i propri pazienti negli ospedali della vicina Ungheria.

La situazione Covid non migliora nemmeno negli altri paesi dei Balcani: Montenegro e Bosnia-Erzegovina contano ancora migliaia di casi ogni giorno, con una percentuale di immunizzati bassissima.

Cristina Caputo

@cristina_caputo__

cristinacaputo274@gmail.com

Seguici su

Facebook https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia

Instagram https://www.instagram.com/metropolitanmagazineit/#

Twitter https://twitter.com/MMagazineItalia

Adv
Adv
Adv
Back to top button