Lancio riuscito per la navicella Crew Dragon: “La prima donna sulla luna”

Lancio riuscito per la navicella Crew Dragon che alle 21:22 italiane di sabato 30 maggio è partita da Cape Canaveral spinta dal razzo Falcon 9 della SpaceX.

A bordo i due astronauti della Nasa Robert Behnken e Douglas Hurley, entrambi con 2 voli Shuttle all’attivo, che tra poche ore raggiungeranno la Stazione Spaziale Internazionale per unirsi all’equipaggio della Expedition 63.

Per verificare l’efficienza e l’affidabilità dei sistemi di bordo della navicella Crew Dragon, l’aggancio alla Iss è stato previsto dopo 19 ore di giri orbitali, anche se la stazione può essere raggiunta anche in meno ore.

Dai 200 km di altitudine (e 27.000 km/h) raggiunti con il lancio, sono state programmate 5 ulteriori accensioni dei razzi della navetta per portarla fino ai circa 400 km dell’orbita della Iss.

Ad accogliere i due veterani Nasa a bordo della stazione spaziale ci saranno l’americano Chris Cassidy e i russi Anatoli Ivanishin e Ivan Vagner.

“La prima donna sulla Luna sarà americana e sarà americano il primo equipaggio ad andare su Marte“. Così il presidente Usa, Donald Trump, in un discorso allo Kennedy Space Center. Orgoglioso l’amministatore capo della Nasa, Jim Bridenstine, ha detto: “Per la prima volta dopo nove anni abbiamo lanciato astronauti americani, un razzo americano dal suolo americano”. “Abbiamo fatto la storia, inizia una nuova era”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA