Esteri

Crisi tra Bielorussia e Polonia, interviene la Germania

Prosegue la crisi migratoria in Bielorussia: centinaia di migliaia di immaginati arrivano ogni giorno in diversi paesi dell’Est Europa come Lettonia, Lituania ma soprattutto Polonia. Il governo tedesco interviene: “Basta al traffico di migranti”. La Polonia minaccia di far intervenire la NATO.

Polonia contro Bielorussia: basta ai migranti

Continua la crisi migratoria sul confine tra Bielorussia e Polonia. Migliaia di migranti arrivano ogni giorno in Lettonia, Lituania e sopratutto in Polonia. Davanti a questa situazione il governo tedesco si trova costretto ad intervenire nel tentativo di mediare tra le parti. L’obiettivo è convincere la Bielorussia a ritrattare le proprie posizioni politiche.

Mancano infatti pochissimi giorni alla riunione dell’Ue che si terrà a Bruxelles per decidere quali sanzioni rendere nei confronti di Minsk e la posizione del ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, è molto chiara. A suo parere tutte le compagnie aeree dovrebbero seguire l’esempio della Turkish Airlines e rifiutarsi “senza ambiguità di essere implicate nell’operazione di traffico dei migranti” del presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko. Maas ha poi aggiunto: “Chi non lo farà dovrà affrontare sanzioni dure. I diritti di sorvolo e di atterraggio dell’Ue non sono più violabili”.

Infatti Turkish e Belavia hanno annunciGk qualche giorno fa che avrebbero interrotto tutti i collegamenti per Minsk per i cittadini siriani, afgani ed iracheni. Anche l’alto rappresentante dell’Unione europea, Josep Borrell, ha tentato di intervenire contattando il ministro degli Esteri bielorusso Vladimir Makei per provare a intavolare un dialogo per una svolta contro l’uso strumentale dei migranti. «Occorre proteggere la vita delle persone e consentire l’accesso alle agenzie umanitarie» ha evidenziato Borrell.

Polonia, Lituania e Lettonia si sono espresse molto chiaramente: non avranno problemi a far intervenire la NATO nel momento in cui la situazione non dovesse risolversi da sola.


Cristina Caputo

@cristina_caputo__

Seguici su

Facebook 

Instagram 

Twitter 

Back to top button