Calcio

Cristiano Ronaldo è dell’Al-Nassr: contratto faraonico

Adesso è davvero ufficiale: Cristiano Ronaldo esce dal grande calcio e firma un contratto faraonico con l’Al-Nassr, club saudita al quale si è legato fino al 2025 in campo e fino al 2030 per giocare un ruolo chiave nell’assegnazione del prossimo Mondiale di calcio proprio all’Arabia Saudita, paese che lo ospiterà nel suo ultimo scorcio di carriera. Niente ritorno a casa, quindi, per il lusitano che sceglie la via (legittima) del denaro andando a guadagnare cifre astronomiche.

Cristiano Ronaldo giocherà nell’Al-Nassr: le dichiarazioni di tutti i protagonisti

Cristiano Ronaldo è dell'Al-Nassr: contratto faraonico
(Credit foto – pagina Twitter del club saudita)

Vestirà come di consueto il numero sette, questa volta su una maglia a sfondo gialloblù e in un Paese esotico. L’importanza del calcio passerà, ovviamente, in secondo piano perché l’accordo, economicamente vantaggioso, proietterà l’ex juventino in una realtà che dal 2025 in poi lo vedrà dietro a una scrivania per spingere la candidatura al Mondiale dell’Arabia Saudita. Il suo stipendio complessivo sfiorerà da oggi fino alla scadenza quasi il miliardo di euro.

“Abbiamo fatto la storia – si legge nella nota ufficiale diramata dal club saudita che ha ufficializzato il colpo Cristiano Ronaldo –. Questa firma non solo ispirerà il nostro club ad ottenere ancora più grandi successi ma anche la nostra lega, la nostra nazione e le generazioni future di ragazzi e ragazze ad essere la miglior versione di se stessi. Benvenuto Cristiano nella tua nuova casa, Al Nassr“.

Sono entusiasta di sperimentare un nuovo campionato in un nuovo Paese – ha spiegato il portoghese nelle sue prime parole ufficiali –. Il progetto che l’Al-Nassr sta sviluppando in Arabia Saudita sia in termini di calcio maschile che femminile è molto stimolante. Lo possiamo percepire dalla recente prestazione dell’Arabia Saudita ai Mondiali che questo è un Paese con grandi ambizioni calcistiche e con molto potenziale. Sono fortunato, ho vinto tutto quello che volevo vincere in Europa e sento che questo è il momento giusto per continuare la mia esperienza giocando in Asia. Non vedo l’ora di unirmi ai miei nuovi compagni di squadra e insieme a loro aiutare il Club a raggiungere tutti gli obiettivi“.

Un accordo che va oltre la storia – ha sentenziato il presidente del club Musalli Al-Muammar. La firma di Ronaldo non stimola soltanto il nostro club a raggiungere traguardi sempre più importanti, ma ispira il nostro campionato, la nostra nazione e le generazioni future, ragazzi e ragazze ad essere le migliori versione di se stessi. È un calciatore e una persona speciale, il cui impatto si fa sentire ben oltre il calcio. Cristiano entra in un club con grandi ambizioni, un club competitivo tra i migliori in Asia e sarà il benvenuto in un Paese che sta compiendo enormi progressi dentro e fuori dal campo con opportunità aperte a tutti. Ma prima di tutto, noi non vediamo l’ora di vederlo con la maglia numero 7 dell’Al-Nassr fare quello che sa fare meglio, segnare goal, vincere titoli e portando gioia a chi adora questo bellissimo gioco“.

(Credit foto – pagina Twitter del club saudita)

Seguici su Google News

Back to top button