Crown Jewel: La WWE offende i fan con uno spettacolo indecente

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

In genere per i report sugli eventi della WWE cerco di rimanere il più neutrale possibile ; Per Crown Jewel questo mi è impossibile: mai negli ultimi 26 anni mi sono sentito preso in giro dalla compagnia che tanto mi ha intrattenuto. Crown Jewel è uno dei punti di booking più bassi della storia della WWE proponendo dei vincitori e dei risultati inconcebili nel 2018. Ecco a voi il report di Metropolitan Magazine Italia dell’ultimo evento della WWE.

Shinsuke Nakamura vs. Rusev (match valevole per il titolo degli Stati Uniti) Kickoff Match

Fonte: WWE.com

Shinsuke Nakamura domina la prima parte della contesa utilizzando prese statiche in maniera tale da non permettere a Rusev di usare la sua forza bruta. Il Bulgaro riesce a divincolarsi e mette a segno delle Clothesline; lo sfidante tenta un Macka Kick ma Nakamura evita il colpo mettendo a segno uno Shining Wizard.

Rusev riesce a connette con il suo calcio patentato ma non lo porta alla vittoria. Lo sfidante evita una Kinshasa del campione e mette a segno l’Accolade dalla quale Nakamura esce toccando le corde. Il giapponese colpisce con un Low Blow Rusev e mantiene il titolo grazie alla Kinshasa.

Vincitore: Shinsuke Nakamura

Analisi del match:

Uno dei migliori incontri della serata. Shinsuke Nakamura e Rusev hanno un ottima alchimia e l’hanno mostrata anche a Crown Jewel; purtroppo per le due Superstars il loro match era nel kickoff dove il pubblico arabo era completamente disinteressato a quello che succedeva nel ring.

Rey Mysterio vs. Randy Orton (quarti di finale della WWE World Cup)

Randy Orton abbatte Rey Mysterio con un Dropkick che gli consente di prendere le redini del match. The Viper colpisce  ripetutamente il torso del folletto di San Diega andando più volte vicino alla vittoria.Il luchador reagisce trasformando un Superplex di Orton in uno Spingboard Cross Body.

Mysterio tenta una 619 ma il suo avversario lo abbatte con una Drapping DDT. Randy Orton tenta una RKO ma Mr.619 mette a segno un Sunset Flip che gli regala il passaggio alle semifinali della coppa. Orton attacca Mysterio dopo il match con la sua finisher per poi lanciarlo sule gradinate. L’attacco di The Viper infortunia lievemente al torso l’ex campione WWE. 

Vincitore: Rey Mysterio

Analisi del match:

L’incontro è stato discreto sotto il profilo del lottato ma ottimo sotto il profilo psicologico. Rey Mysterio vince di rapina mantenendo elevato lo status di Orton; The Viper con il suo attacco post match è apparso l’heel sadico che tanto bene sta interpretando da quattro mesi.

The Miz vs. Jeff Hardy (quarti di finale della WWE World Cup)

Fonte: WWE.com

The Miz dopo aver subito l’iniziativa di Hardy controlla il match abbassandone i ritmi con una Headlock. Il Charismatic Enigma tenta di reagire ma l’A-Lister mette a segno una Backbreaker. Il contrattacco di Jeff Hardy inizia evitando una Corner Clothesline del suo avversario mettendo poi a segno con un Double Legdrop e un Low Dropkick. Jeff Hardy tenta una Twist of Fate ma The Miz la evita per poi subire un Whisper in the Wind. 

Il magnifico torna in controllo della contesa connettendo con la Figure Four; Hardy esce dalla sottomissione mettendo a segno uno Small Package. Hardy tenta una Swanton Bomb ma The Miz esce dal ring; l’ex campione WWE abbatte Hardy e tenta uno schienamento sporco mettendo i piedi sulle corde ma l’arbitro se ne accorge e ferma il conteggio. Jeff Hardy tenta una Twist of Fate ma The Miz la evita e mette a segno la Skull Crushing Finale vincente.

Vincitore: The Miz

Analisi del match:

Un buon match per gli standard degli show settimanali. L’incontro fra le due Superstars di Smackdown Live è stato uno dei più brevi di Crown Jewel e questo sicuramente ne peggiora la valutazione finale. 

Seth Rollins vs. Bobby Lashley (quarti di finale della WWE World Cup)

Bobby Lashley sfrutta la sua potenza per dominare le prime fasi della contesa; il powerhouse tenta un Double Leg Takedown ma Rollins reagisce mettendo a segno uno Step Up Enzuigiri. Lashley continua a demolire il suo avversario connettendo con una Spinebuster, una Cobra Clutch per poi colpire all’angolo il suo avversario alla schiena. Lashley dopo un’altra Cobra Clutch mette a segno un Full Nelson.

Rollins evita la finisher dell’ex campione ECW per poi livellarlo con due Suicide Dive. L’Architetto tenta una Buckle Bomb che Lashley evita mettendo a segno una Spear all’angolo; Rollins evita la sconfitta mettendo poi a segno la Curb Stomp vincente.

Vincitore: Seth Rollins

Analisi del match:

Questo incontro è stato breve e non ha permesso a nessuna delle due Superstars di mettersi in mostra davanti al pubblico di Crown Jewel. Seth Rollins ha comunque dato vita ad una buona performance contro un Bobby Lashley che rientrava da un lieve infortunio. 

Dolph Ziggler vs. Kurt Angle (quarti di finale della WWE World Cup)

Le due Superstars iniziano il match scambiandosi manovre tipiche della lotta greco romana e del wrestling universitario. Angle dopo essere uscito da una Headlock di Ziggler mette a segno un Belly to Belly e due German Suplex, lo Showoff tocca una corda per evitare il quarto Suplex dell’eroe olimpico. L’ex campione Intercontinentale reagisce mandando a sbattere l’Hall of Famer ai gradoni d’acciaio.

Rientrato sul ring Ziggler mette a segno una Neckbreaker e connette una Sleeper Hold; Angle esce dalla sottomissione e mette a segno tre German Suplex che gli valgono il conto di due. Una Angle Slam viene trasformata da Ziggler in una DDT che livella il suo avversario. La leggenda della WWE mette a segno la sua finisher e connette poi con la Ankle Lock dalla quale Ziggler esce mettendo poi a segno una Fameasser. Angle connette nuovamente con la Ankle Lock ma Dolph Ziggler esce dalla manovra mandando poi a sbattere l’eroe olimpico all’angolo. La Zig Zag regala allo Showoff una sorprendente vittoria.

Vincitore: Dolph Ziggler

Analisi del match:

Il primo risultato senza senso di Crown Jewel: perché far tornare in azione Kurt Angle, visibilmente in affanno, per poi farlo uscire al primo turno della coppa? La WWE avrebbe potuto inserire nel torneo atleti come Andrade Almas, Finn Balor o Dean Ambrose che avrebbe garantito ottimi match invece hanno optato per un rientrato di una leggenda sfruttato malissimo. L’incontro è stato di buona fattura se si considera la condizione fisica di Angle che grazie all’ottimo lavoro di selling di Ziggler è apparso ancora un wrestler di buon livello.

The Bar (c) vs. New Day (match valevole per i titoli di coppia di Smackdown Live)

Credit: WWE.com

Big E e Kofi Kingston combattono per il New Day con il big man del trio che si batte con Sheamus nelle prime fasi del match. Kingston e Cesaro ottengono poi il tag dai loro rispettivi compagni di team aumentando il ritmo del match. I due atleti mostrano tutto il loro dinamismo scambiandosi colpi a grande velocità; Cesaro riesce a portare Kingston al suo angolo isolandolo da Big E. Le prese statiche degli europei e il loro gioco di squadra non permettono al giamaicano di raggiungere il suo angolo, avvicinando i The Bar sempre di più alla vittoria.

Quando Big E entra di nuovo sul ring livella i campioni di coppia con un Uranage e un Big Splash; Cesaro evita la sconfitta del suo team ponendo fine ad uno schienamento ai danni di Sheamus che stava subendo l’esuberanza di Big E. Il powerhouse del New Day è pronto a mettere a segno la Big Ending ma Big Show distrae l’arbitro e il face. Un Knockout Punch non visto dall’arbitro da parte del gigante e un Brogue Kick di Sheamus consentono ai The Bar di mantenere i titoli di coppia.

Vincitori: The Bar

Analisi del match:

Come tutti gli incontri dei tag team di Smackdown Live anche questa contesa ha saputo intrattenere il pubblico.Il New Day e i The Bar si conoscono alla perfezione e ogni loro incontro ha sempre qualcosa di diverso, anche se questo è stato sicuramente il più debole della loro lunga faida.

Rey Mysterio vs. The Miz (semifinali della WWE World Cup)

Fonte: WWE.com

Rey Mysterio, ancora debilitato dall’attacco subito da Randy Orton, prende subito il controllo del match mettendo a segno un Baseball Slide e uno Splash fuori dal ring. The Miz reagisce con un Flapjack che colpisce il torso del messicano, precedentemente colpito da The Viper. Una Body Scissor dell’A-Lister mette a dura prova la resistenza di Mr.619 che subisce le prese statiche dell’ex campione WWE.

Una DDT riporta in vantaggio il folletto di San Diego; le due Superstars si scambiano dei colpi a centro ring quando Mysterio posiziona The Miz per la 619 che però l’heel riesce ad evitare. L’A-Lister mette a segno la Skull Crushing Finale dalla quale il suo avversario esce al conto di due. Rey Mysterio tenta un Roll Up che però non lo porta alla vittoria; esegue poi la 619 ma The Miz evita la Frog Splash seguente e schiena il suo avversario, ormai sfinito.

Vincitore: The Miz

Analisi del match:

Rey Mysterio e The Miz hanno dato vita ad uno dei migliori match di Crown Jewel; sotto il profilo lottato l’incontro è stato un buon match da show settimanale ma proprio come l’incontro di apertura la psicologia attuata dalle due Superstars è stata magnifica con entrambi gli atleti hanno eseguito alla perfezioni i loro ruoli nel ring.

Dolph Ziggler vs. Seth Rollins (semifinale della WWE World Cup)

Seth Rollins controlla le prime fasi del match; l’Archittetto esce dal ring e dice a Drew McIntyre, all’angolo di Ziggler, di colpirlo. Lo Showoff approfitta della distrazione causata dallo scozzese per colpire al collo e alle ginocchia del campione Intercontinentale. Dolph Ziggler dominerà gran parte del match grazie alle sue Sleeper Hold. Rollins contrattacca con una Backslide; inizierà una fase del match dove entrambi gli atleti tentano di vincere la contesa attraverso schienamenti repentini.

Ziggler tenta un Superkick ma Rollins lo evita e mette a segno il V-Trigger. Il membro dello Shield esegue un Suicide Dive che abbatte sia Ziggler che Drew McIntyre fuori dal ring. Lo Showoff evita uno Springboard Knee e mette a segno una Fameasser per il conto di due. Rollins esegue un Superplex e tenta di eseguire poi la Falcon Arrow che Ziggler trasforma in una Zig Zag per un altro conto di due.Rollins mette a segno un Superkick  e tenta poi una Frog Splash ma McIntyre lo attacca; Ziggler si lancia sul suo rivale vincendo così la contesa.

Vincitore: Dolph Ziggler

AJ Styles (c) vs. Samoa Joe (match valevole per il titolo WWE)

Credit: WWE.com

AJ Styles attacca il ginocchio infortunato del suo avversario; il campione WWE domina l’incontro quando Joe si lancia dalla seconda corda mettendo a segno un Uppercut che spedisce Styles addosso ai guardrail. Samoa Joe controlla questa fase del match grazie al suo brawling e danneggia il costato del campione sbattendo sul tavolo dei commentatori; AJ Styles riprende le redini del match grazie ad un Superkick ed una Inverted DDT.

Joe mette a segno una Snap Powerslam e un Lariat Clothesline che lo portano vicino alla vittoria. AJ Styles approfitta di una falla nelle difese del samoano per connettere con la Calf Crusher dalla quale Joe esce toccando le corde. L’ex campione NXT connette con la Coquina Cluch ma Styles riesce a toccare le corde. Il Phenomenal Forearm del campione gli regala la vittoria del match.

Vincitore: AJ Styles

Analisi del match:

Nonostante sia il più debole dei loro incontri anche questa volta Styles e Joe hanno dato vita ad una contesa godibile. La vittoria di Styles è giusta ma Samoa Joe meriterebbe un trattamento migliore . Il Samoano è uno dei migliori performer al mondo e potrebbe essere il volto di qualsiasi brand della WWE. 

Brock Lesnar vs. Braun Strowman (match valevole per il titolo Universale)

Credit: WWE.com

Prima del match il general manager di Raw Baron Corbin colpisce Strowman con la cintura consentendo a Lesnar di mettere a segno un F-5. La Bestia metterà a segno quattro F-5, una delle quali fuori dal ring, per conquistare in una manciata di minuti il suo secondo titolo Universale.

Vincitore: Brock Lesnar

Analisi del match:

Questo incontro può essere descritto con una sola parola: vergognoso; la WWE preferisce riproporre Lesnar, un part timer che tornerà a gennaio in UFC, come campione Universale che puntare su un nome nuovo come Strowman. Assurda la gestione del match che è stato uno squash; con questa scelta la WWE non solo rende vano il tempo utilizzato per costruire Strowman ma affossa tutto il roster di Raw, sacrificato negli ultimi due anni per rendere credibile il Monster Among Men.

The Miz vs. Dolph Ziggler (finale della WWE World Cup)

https://www.youtube.com/watch?v=F2cG4tRt82U

Prima del match arrivano a bordo ring Baron Corbin e il Commisioner di Smackdown Live Shane McMahon. Drew McIntyre viene bandito da bordo ring e inizia l’incontro. The Miz si infortuna ad un ginocchio e l’arbitro stava dichiarando Dolph Ziggler vincitore della coppa ma Shane McMahon dice al giudice di gara che sostituirà il magnifico.

McMahon esegue i suoi pugni sullo Showoff che subisce per lunghi tratti la freschezza atletica del dirigente della WWE. Baron Corbin tenta di interferire a viene espulso dall’arena dall’arbitro. Ziggler approfitta della distrazione causata dal suo GM mettendo a segno una Zig Zag per il conto di due. Shane McMahon mette a segno una DDT e un Coast to Coast che lo portano alla vittoria.

Vincitore: Shane McMahon

Analisi del match:

Era chiaro sin da subito che la finale fra Dolph Ziggler e The Miz sarebbe finita in maniera particolare essendo entrambi gli atleti degli heel ma non pensavo che la WWE potesse proporci un finale così terribile della coppa. Shane McMahon non solo domina Ziggler ma vince una coppa alla quale non ha nemmeno preso parte. L’infortunio di The Miz non è legittimo ma è stata solo una scusa per proporre questo terribile finale privo di qualsiasi logica.

DX vs. Brothers of Destruction

Credit: WWE.com

Triple H e Kane aprono le danza nel main event di Crown Jewel. Shawn Michaels entrerà ben presto nel match mettendo a segno un Double Axe Handle e una Neckbreaker mostrando un ottima condizione fisica. Undertaker entra nel match e livella HBK; il Deadman tenta l’Old School ma Triple H interferisce causando l’entrata in azione di Kane. Le quattro leggenda danno vita ad una rissa fuori dal ring.

Rientrato sul ring Taker esegue l’Old School su Michaels; la DX torna in controllo del match con HBK che esegue l’Elbow Drop su Kane tentando poi di mettere a segno la Sweet Chin Music che però il Big Red Monster evita. Kane abbatterà HBK con la Chokeslam; Undertaker ottiene il tag e abbatte Michaels con i suoi colpi per poi schiantarlo su un tavolo dei commentatori dove tenterà di mettere a segno la Tombstone Piledriver; l’intervento di Triple H salverà la DX da una sicura sconfitta.

Le quattro Superstars continuano a battersi fuori dal ring con Undertaker e Kane che avranno la meglio sui loro avversari e torneranno sul ring insieme a Shawn Michaels; lo Showstopper riuscrà a divincolarsi mandando Taker a sbattere all’angolo. Kane attacca HBK ma subirà anche lui il ritorno di fiamma della leggenda che involontariamente smaschererà il Big Red Monster. Michaels mette a segno un Moonsault ma manca completamente i Borthers of Destruction.

Triple H, infortunatosi durante la rissa a bordo ring, torna sul quadrato e mette a segno una Pedigree su Undertaker per il conto di due. Undertaker connette con la Hell’s Gate ai danni di The Game; una Sweet Chin Music di MIchaels su Kane fa cadere il Big Red Monster sul suo fratellastro ponendo così fine alla sottomissione applicata dal Deadman. HBK esegue un altra finisher su Kane che consente a Triple H di vincere l’incontro con una Pedigree eseguita malissimo.

Vincitori: DX

Analisi del match:

Un match semplicemente terribile; delle quattro leggende salite sul ring solo Shawn Michaels è apparso in uno stato di forma decente. Incredibilmente lento e ricco di bocth questo incontro è stato il modo peggiore per chiudere Crown Jewel.

Commento Finale

Come già detto nell’introduzione dell’articolo Crown Jewel è uno dei peggiori eventi della storia della WWE. La compagnia di Stamford è riuscita in una sola notte a svalutare il suo intero roster proponendo nuovamente un part timer come campione Universale e facendo vincere una (inutile) coppa ad un non wrestler. Crown Jewel è stato uno di quegli eventi che fa pensare ad un fan navigato di non guardare più la WWE per quanto la compagnia ha preso in giro la sua utenza con una spettacolo indegno.

 

SIMONE FRANCESCHETTI

http://www.spaziowrestling.it/

https://www.facebook.com/spaziowrestling/

https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia

https://www.twitter.com/MMagazineItalia