DakarMotori

Dakar 2020 Stage 8: Mitsubishi Pajero non rischia contro le dune del deserto

La Dakar entra nelle magnifiche dune del deserto dell’Arabia Saudita. Andrea Schiumarini ed Enrico Gaspari concludono l’ottava tappa in modo conservativo.

Dakar 2020 Stage 8 – 477 km intorno alla città di Wadi Al-Dawasir, dopo Neom questa è la seconda tappa ad anello che i piloti della Dakar sono costretti ad affrontare; sotto il torrido ed estenuante sole del deserto se la sono vista contro delle tortuose dune.

dakar 2020 stage 8 mitsubishi r-team
Le dune intorno Al-Dawasir hanno messo a dura prova il Mitsubishi Pajero WRC+ – Photo Credit: R-Team newsroom

Dakar 2020 Stage 8 – dune affascinanti ma letali

Prova speciale di 477 chilometri caratterizzata da un percorso veloce su sabbia molle e con cordoni di dune di livello 1 e livello 2 (fino a 20 metri di altezza). La principale caratteristica di percorsi come questo è legata alla tipologia di sabbia di cui sono fatte le dune, che cambia a seconda delle condizioni ambientali (orario del giorno o presenza di umidità, ecc.), ma soprattutto si modifica al passaggio dei veicoli che, spaccando la crosta della sabbia, la rendono difficile da attraversare.

“Peccato non aver potuto spingere come volevamo, ma oggi avevamo un compito: riportare la macchina al bivacco in modo che stasera i meccanici del nostro team possano completare la riparazione. Abbiamo rabboccato il radiatore con ben 30 litri di acqua durante tutto il percorso – conclude Schiumarini – ma siamo giunti comunque al traguardo anche di questa tappa e domani dobbiamo tornare in gara senza problemi ”. Andrea Schiumarini – Pilota Dakar R-Team

deserto arabia saudita dakar
Spettacolare panorama nel deserto arabo – Photo Credit: R-Team newsroom

Nella tappa di ieri infatti i due piloti romagnoli hanno dovuto rallentare la loro gara a causa di un problema al radiatore ed alla guarnizione della testata del motore, e alla successiva rottura del cambio a pochi chilometri dalla conclusione della tappa. Un inconveniente che ha costretto il duo Schiumarini-Gaspari a richiedere assistenza per arrivare, a notte fonda, al bivacco, dove poi i meccanici hanno lavorato fino al mattino per permettere al Mitsubishi Pajero WRC+ di poter tornare in gara. L’intervento però si è dovuto limitare alla sostituzione del cambio per mancanza di tempo.

Scopri com’è andato lo Stage 7.

SEGUICI SU:


Back to top button