Sport

Dana Stubblefield condannato a 15 anni di reclusione

Dana Stubblefield 49ers
Dana Stubblefield dei San Francisco 49ers durante un match contro i Denver Broncos. (Foto: Jed Jacobsohn/Getty Images)

Dana Stubblefield, ex defensive tackle dei San Francisco 49ers, è stato condannato a 15 anni di reclusione con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una donna.

Le accuse contro Dana Stubblefield

La sentenza, come riportato dall’Associated Press, è stata emessa giovedì da un giudice di San Jose, nonostante gli avvocati dell’ex giocatore avessero richiesto un rinvio a giudizio.

A luglio, Dana Stubblefield era già stato accusato e condannato per violenza sessuale e minaccia con arma da fuoco nei confronti della donna, avendola costretta ad avere con lui un rapporto orale. Subito dopo era stato trasferito nella prigione della contea di Santa Clara.

I fatto risalgono all’aprile del 2015. Secondo il rapporto del dipartimento di polizia di Morgan Hill, il defensive tackle aveva contattato la donna (di 31 anni, ndr) su un sito web dedicato agli annunci di lavoro di baby-sitting. Dopo averla invitata per un colloquio, durato circa 20 minuti, la donna è stata nuovamente ricontattata da Dana Stubblefield, il quale, dopo averla violentata, l’avrebbe lasciata andare e le avrebbe consegnato la somma di 80 dollari.

Dopo i fatti, la donna si è immediatamente recata dalla polizia per denunciare l’accaduto e, a favore della versione raccontata dalla donna, ci sarebbero le prove del DNA.

Gli avvocati di Dana Stubblefield, però, hanno sostenuto che non vi è stata alcuna violenza, ma che il rapporto era consenziente.

Allen Sawyer, uno degli avvocati del giocatore, ha anche riferito che la giuria non ha voluto prendere in considerazione alcune prove che avrebbero supportato la versione di Stubblefield.

Dopo la sentenza di giovedì, Sawyer ha detto:

“Tutte queste false testimonianze hanno corrotto il processo dall’inizio alla fine”.

Ami il football e vorresti iniziare a scrivere degli articoli? Il nostro team è in costante ricerca di appassionati che hanno voglia di mettersi in gioco. Contattaci subito sulla nostra pagina Facebook ed entra a far parte del team di Metropolitan!

Leggi anche: Atlanta Falcons, chiuse tutte le strutture di allenamento

Foto in copertina: Jed Jacobsohn/Getty Images

Antonio Campana

Back to top button