Cultura

#DancePills: Il successo mondiale di Freed From Desire

Ben trovati amici della cassettina! Nuova settimana, nuova #DancePills!

In questo secondo appuntamento la nostra speciale macchina del tempo ci porta fino al 1996 accompagnati dalle note di “Freed From Desire”.

Le mani dei giovani produttori Maurizio Molella e Filippo Carmeni (Phil Jay) coadiuvati dal duo Roberto Santini e Gianni Fontana (Lo pseudonimo “The Soundlovers” vi dice qualcosa?) incontrano la voce di Gala Rizzatto, la collaborazione porta al progetto Gala e al singolo d’esordio “Freed From Desire” che anticipa di qualche mese l’uscita dell’album “Come In To My Life” su etichetta Do It Yourself.

Il resto è storia…Gala nel luglio 1997 riceve l’Italian Dance Award come Migliore Artista Pop/Dance dell’Anno; l’album “Come Into My Life” piazza ben quattro singoli che svettano nelle “Top 20” delle classifiche di tutta Europa raggiungendo i sei milioni di dischi venduti in tutto il mondo.

“Freed From Desire” diventa così uno dei pezzi simbolo della Dance Anni Novanta, con un ritornello evergreen che, quando parte, è impossibile non intonare… “NA NA NA NA NA NANAAA”

Nel Maggio del 2016, un sostenitore della squadra di calcio Inglese Wigan Athletic in onore dell’attaccante Will Grigg ha caricato su YouTube un adattamento di “Freed From Desire” dal titolo ‘Will Grigg On Fire’. Da quando è stato caricato, la canzone è diventata un coro da stadio virale ed utilizzato da molte tifoserie in tutto il mondo.

Quanti di voi la ricordano ancora a memoria? :)

#DancePills: a noi piace a 90! A settimana prossima per una nuova puntata!

Sasso

Back to top button