Formula 1

Daniel Ricciardo, nuova vita nel paddock della Formula 1?

Una piccola, ma sostanziale, retrocessione che potrebbe regalare a Daniel Ricciardo la possibilità di rimanere, comunque, all’interno della Formula 1. Anche dietro alle quinte, anche senza la possibilità di essere l’attore protagonista all’interno della McLaren. La scuderia di Woking, che ha già ufficializzato la squadra di “titolari” in vista del 2023, starebbe pensando di lasciare nel team l’australiano donandogli il ruolo di terzo pilota. Le guide del 2022 di Ricciardo non sono state per niente positive, ma gli ottimi rapporti e l’esperienza dell’ex Red Bull e Renault potrebbero risultate determinanti per la sua permanenza in arancione.

Daniel Ricciardo non sarà il pilota titolare di McLaren, ma potrebbe diventare la terza guida

Lando Norris e Daniel Ricciardo (Credit foto – Pagina Facebook McLaren)

Le prestazioni, come già ampiamente detto, non sono state positive per l’esperto pilota australiano e la scuderia papaya ha preferito confermare Lando Norris, anglosassone come il team, e ingaggiare il giovane Oscar Piastri che, dopo una battaglia legale, si è svincolato dall’Alpine firmando un contratto proprio con McLaren. I rapporti tra la squadra e Daniel Ricciardo, però, restano ottimi e questa situazione potrebbe far rimanere “in famiglia” l’oceanico:

Non c’è stata ancora una discussione in merito – ha ammesso Andreas Seidl, team principal della McLaren ai microfoni della testata specializzata Motorsport.com -. Questo tipo di questioni le trattiamo solitamente in inverno. Avevamo anche delle faccende in sospeso, come quella di Piastri con Alpine. Al momento comunque non ci sono malumori con Daniel, quindi è una possibilità che non posso escludere”.

(Credit foto – pagina Facebook McLaren)

Seguici su Google News

Back to top button