David di Donatello|15 nomination a Garrone. Ecco tutte le novità di quest’edizione

Sono state rese tutte le nomination per il premio David di Donatello che si svolgerà il 27 marzo. In testa a tutti c’è Dogman di Matteo Garrone che ha ricevuto ben 15 nomination. Quest’anno inoltre c’è una nuova categoria di premio: il David dello Spettatore. Ecco tutte le novità

David di Donatello – ecco come sarà l’edizione 2019

Si svolgerà il 27 Marzo a Roma con diretta su Rai 1 la cerimonia di consegna per i premi David di Donatello e si prefigura un edizione con importanti novità Anzitutto verrà introdotto una nuova categoria di premi, il David di Donatello dello Spettatore che sarà assegnato al film con maggiori presenza nelle sale cinematografiche. Inoltre sono la categoria miglior film europeo è stata accorpata nel premio David di Donatello al miglior film straniero che quest’anno prevede nomi eccellenti in nomination come Roma, Bohemian Rhapsody e Cold War. Infine il numero dei giurati è stato ridotto da 2148 a 1159 di cui 11 provenienti dal Comitato Direttivo,1165 tra vincitori e candidati delle passate edizioni e 383 membri di una nuova giuria che si chiamerà Cultura e Società

David di Donatello, ecco come sarà l'edizione 2019
immagine tratta da zoommagazine.it

David di Donatello – ecco i film in gara

Ben 15 sono le nomination di Matteo Garrone che bistrattato dalla notte degli Oscar, si ritrova in pole position con il suo film Dogman ai premi David di Donatello con nomination tra le altre come miglior regia, miglior film e Marcello Fonte come miglior attore protagonista. Dogman dovrà vedersela con Capri Revolution di Mario Martone in gara con ben 13 nomination di cui anch’esso la miglior regia. Tra gli altri titoli spicca sicuramente il film Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino con ben nove nomination tra cui miglior sceneggiatura non originale e Loro di Paolo Sorrentino con altre nove nomination tra cui Toni Servillo come miglior attore protagonista. Non bisogna poi dimenticare il tanto discusso film Sulla mia pelle che è in gara con ben nove candidature tra cui la categoria premio Gian Luigi Rondi per miglior regista esordiente con la nomination ad Alessio Cremonini e quella per miglior sceneggiatura originale. Spazio anche alle donne con le nove nomination a Lazzaro Felice di Alice Rohrwacher sorella di Alba in gara come miglior attrice protagonista per Troppa Grazia insieme, tra le altre, a Elena Sofia Ricci ed Anna Foglietta. Infine è doveroso ricordare il compianto Ennio Fantastichini in gara come migliore attore non protagonista per il film Fabrizio De Andrè- Principe Libero

David di Donatello, ecco come sarà l'edizione 2019
immagine tratta da lascimmiapensa.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA