Sport

Demare bis al fotofinish nel Giro d’Italia: oggi la 7a tappa

Arnaud Demare (Groupama-FDJ) per il secondo giorno consecutivo al Giro d’Italia, sale in cattedra e dà lezione di “volata”, prendendosi il primo posto sul traguardo di Scalea, lasciando a Caleb Ewan (Lotto Soudal), previo fotofinish, il secondo posto e a Mark Cavendish (Quick-Step Alpha Vinyl Team) il terzo. La maglia Rosa rimane a J.P. Lopez Perez, mentre Demare rafforza la propria posizione con la maglia ciclamino. Oggi, nella 7a tappa, si parte da Diamante e si arriva a Potenza, in una corsa ben diversa da quella di ieri.

Analisi della 7a tappa: Diamante – Potenza

La Diamante-Potenza è una tappa certamente impegnativa, che ai 196 chilometri di lunghezza, associa anche un dislivello complessivo di 4510 metri. Già dopo 36 chilometri dalla partenza, i corridori dovranno affrontare la salita del Passo Colla, la cui vetta è a 594 metri. Completata la discesa, si riprenderà a salire, questa volta per raggiungere la vetta del Monte Sirino, a circa 1400 metri di altezza. Numerosi i tornanti da affrontare sul percorso, che prosegue con l’ascesa alla Montagna Grande di Viggiano, che di nuovo porta i corridori a 1400 metri. Nel tratto successivo, l’ultima asperità altimetrica è offerta dalla salita de La Sellata. L’arrivo, in questo caso, è posto all’interno della città di Potenza, ma a circa 350 metri dalla fine, la strada si fa impegnativa, con una pendenza intorno all’8% e con un breve tratto al 13%.

(Photo credits: Giro d’Italia)
(Photo credits: Giro d’Italia)

I favoriti di giornata: dopo Demare anche Van der Poel punta al bis

La corsa odierna farà lavorare molto i corridori in salita e anche il tratto di strada che porta all’arrivo non sembra ideale agli sprinter puri. Le attenzioni, dunque, saranno per uomini come Matthieu Van der Poel, Magnus Cort Nielsen o Mauro Schmid.

Nella seconda tappa calabrese, tuttavia, magari partendo da lontano, potrebbero essersi chance anche Nibali, piuttosto che Davide Formolo, Diego Ulissi e Bauke Mollema, o Alessandro Covi e Bouwman.

Le classifiche dopo la 6a tappa

Maglia Rosa: J.P. Lopez Perez (Trek-Segafredo); L. Kamna (Bora-hansgrohe) +38”; R. Taaramae (Intermarché-Wanty- Gobert Materiaux) +58”

Maglia Ciclamino: A. Demare (Groupama-FDJ) 147 p.ti, B. Girmay (Intermarché-Wanty-Gobert Materiaux) 94 p.ti, Mark Cavendish (Quick-Step Alpha Vinyl Team) 78 p.ti

Maglia azzurra: L. Kamna (Bora-Hansgrohe) 43 p.ti; Mirco Maestri (Eolo-Kometa-Cycling Team) e J.P. Lopez Perez (Trek-Segafredo) 18 p.ti

Maglia Bianca: J.P. Lopez Perez (Trek-Segafredo); M. Vansevenant (Quick-Step-Alpha Vinyl Team) +1’47”; J.P. Goncalves Almeida (UAE Team Emirates) +1’58”

Squadre: Bora-hansgrohe; Intermarché-Wanty-Gobert Materiaux +2’17”; Trek-Segafredo 2’47”

Dove vedere in TV il Giro d’Italia

Il Giro d’Italia 2022, sarà seguito dalla partenza e fino alle 14.00 dalle telecamere di rai Sport +, a seguire da quelle di Rai 2. La corsa, inoltre,potrà essere vista in TV anche su Eurosport, oppure in streaming su Eurosport Player, Discovery+ e la piattaforma di GCN.

Autore: Adriano Fiorini

Articolo precedente

(Photo credit: Giro d’Italia)

Link foto: https://www.facebook.com/giroditalia/photos/a.10150573891468247/10158954817638247

Adriano Fiorini

"Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla." (cit. Pierre De Coubertin). C'è allora qualcosa di più divertente da raccontare?
Back to top button