Cultura

Dépaysement, parole dal mondo: il disorientamento sperimentato in un luogo sconosciuto

Nel nuovo appuntamento della rubrica Parole dal Mondo, Dépaysement; termine francese indicante il momento in cui, trovandosi in un luogo poco noto, si sperimenta un senso di disorientamento e insicurezza.

Dépaysement, la sensazione di confusione provata quando si cambia ambiente

Sentirsi come un pesce fuor d’acqua; probabilmente, non esiste miglior definizione per rendere Dépaysement, termine francese intraducibile nella lingua italiana. Questa parola descrive lo stato confusionario che si ha quando ci si trova in un luogo poco familiare, sconosciuto, fuori dal proprio ambiente abituale. Dépaysement indica quindi un tipo di disorientamento che si ha quando si cambia ambiente. L’accezione semantica del vocabolo può essere positiva o negativa; di solito, però, si utilizza quando qualcuno si trova in una situazione o luogo in cui non si sente a proprio agio arrivando, addirittura, al punto di provare imbarazzo percependo quasi un fremito di inadeguatezza. Probabilmente questa sensazione fastidiosa si deve alla mancata conoscenza della nuovo contesto a cui si approccia, a differenza dei propri ambienti usuali spesso noti come ”Confort-zone”.

Il concetto Dépaysement sottolinea proprio tutte quelle trepidazioni provate nell’ oltrepassare la propria zona di confort. Alcun volte può essere eccitante, altre tremendamente turbolento per chi è radicato alle proprie abitudini. Esistono, tuttavia, soggetti che ricercano questo tipo di sensazione di proposito: quando si viaggia, infatti, è logico imbattersi in usi, costumi e tradizioni differenti che vanno a scombinare la routine consueta. Per qualcuno i cambiamenti sono non solo rilassanti ma, anche, necessari per donare brio a un’esistenza che, altrimenti, sarebbe troppo asettica. Insomma, un lasciarsi alle spalle la routine per abbracciare nuove esperienze.

Il disorientamento è l’aspetto oscuro del Wanderlust?

Una riflessione è d’obbligo: il turbinio confusionale che indica il termine francese Dépaysement, può essere l’altra faccia della medaglia del ben più noto concetto di Wanderlust? Wanderlust è il desiderio, quasi inquieto, di viaggiare continuamente. Un po’ il lato positivo del sentirsi sopraffatti da un senso di disorientamento dovuto alla novità. Se viaggiare o vagare implica l’eccitazione verso qualcosa di nuovo il senso semantico e più profondo del termine Dépaysement potrebbe essere reso, invece, come un vero e proprio  shock culturale, magari, conseguente proprio alla sperimentazione dell’essere un ”Wanderlust”.

Stella Grillo

Seguici su FacebookInstagram e Metrò

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Back to top button