Calcio

Serie B, il Pordenone corteggia Diaw

Al primo anno di Serie B, il Pordenone è stata una delle sorprese del campionato. Durante l’intera stagione, infatti, i ramarri sono sempre stati nelle zone nobili della classifica. Sicuramente, Tesser e i suoi ragazzi proveranno a ripetere, se non a migliorare i risultati dell’anno scorso. Per questo motivo, è stato individuato Davide Diaw come rinforzo l’attacco.

Da magazziniere a protagonista in Serie B

Davide Diaw nasce a Cividale Friuli da madre italiana e padre senegalese. E’ un calciatore che ha fatto molta gavetta, crescendo nei settori giovanili delle piccole squadre udinesi del Donatello e Ancona Udine.

Diaw Getty Images
Davide Diaw festeggia la doppietta con i suoi compagni durante Cittadella-Perugia – Photo credits: Getty Images

Nel 2010 disputa due stagioni alla Sanvitese dove gioca con continuità e nel campionato 2011/2012 mette a segno ben 8 reti. Nel 2012 si trasferisce al Tamai ma a causa di un serio infortunio scende in campo pochissime volte. Viene mandato in prestito in Eccellenza, al Virtus Corno dove riesce a mettersi in mostra con 34 reti in 55 presenze, in due stagioni. Durante questa esperienza, Diaw ha lavorato come magazziniere nel negozio di un amico.

Tornato al Tamai, in Serie D, Diaw disputa un campionato da protagonista, attirando gli occhi dell’Entella che lo tessera con un contratto triennale. In Liguria, l’attaccante di Cividale esordisce in Serie B, trovando spesso una maglia da titolare. Dopo due stagioni, a seguito della retrocessione della Virtus Entella, è il Cittadella a farsi sotto, prelevandolo a titolo definitivo nel gennaio 2019. Con il Cittadella, Diaw esploderà calcisticamente nella stagione appena conclusosi, mettendo a segno in totale 17 reti in 39 presenze tra campionato, Coppa e playoff.

Pordenone e Diaw, presto insieme?

Come riporta l’esperto conoscitore di calciomercato, Alfredo Pedullà, il Pordenone avrebbe mosso un’offerta onerosa al Cittadella per le prestazioni di Diaw. Con la sicura partenza di Candellone, destinato a scendere di categoria ma in una piazza prestigiosa come quella di Bari, al Pordenone iniziano a mancare maglie per l’attacco.

In questo momento, infatti, nel reparto avanzato, Tesser può contare solamente su Ciurria (sul quale sempre il Bari ha mostrato interesse), Butic e Magnaghi che non rientra nei piani di Tesser. Il rinforzo in attacco appare quindi necessario, e se questo dovesse essere Davide Diaw, i ramarri si assicurerebbero un signor attaccante per la categoria.

Pagina Facebook ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Back to top button