Calcio

Diaw, la favola del magazziniere col vizio del gol

Diaw è ormai un punto fermo dell’attacco del Cittadella. Con la maglia granata l’attaccante di origini senegalesi ha sfiorato la Serie A nella scorsa stagione. Ma il classe ’92 non si è sempre dedicato esclusivamente alla carriera da calciatore. Ripercorriamo le tappe della favola di Davide Diaw.

Diaw, dall’esordio alla Virtus Entella

Nome completo: Davide Djily Diaw. Ruolo: attaccante. Altezza: 1.91 cm. Segni particolari: fisico possente, straordinaria abilità nel giocare di sponda e far salire la squadra, pericolosissimo sui colpi di testa. Diaw nasce il 6 gennaio 1992 a Cividale del Friuli,un piccolo comune del Friuli Venezia Giulia, da madre italiana e padre senegalese. Cresciuto nelle giovanili di Donatello e Ancona, nel 2010 passa in Serie D alla Sanvitese. Con i friulani l’italo-senegalese disputa due stagioni, collezionando 52 presenze in totale e segnando 11 reti.

Nel 2012 Diaw passa al Tamai, ma sarà un anno sfortunato a causa di un infortunio al ginocchio che lo terrà fuori dal campo per gran parte della stagione. L’anno successivo Diaw viene prelevato dalla Virtus Como, che in quegli anni militava nel campionato di Eccellenza. Il triennio trascorso in Lombardia sarà ben più prolifico. Diaw realizzerà 34 reti in 55 presenze, mettendo tra l’altro in cascina una Coppa Italia Dilettanti.

Al di fuori del rettangolo di gioco, Diaw non è certo rimasto con le mani in mano. Il senegalese ha infatti lavorato come magazziniere presso il negozio della fidanzata di un amico. Sacrificio dentro e fuori dal campo: un esempio per il calcio odierno.

Nel 2015 Diaw torna al Tamai, dove milita per una stagione prima di firmare un contratto triennale con la Virtus Entella. Con i Diavoli Neri l’esperienza sarà caratterizzata da alti e bassi. 9 reti in 51 presenze e un grave infortunio al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. La fortuna non è certo stata dalla sua parte, ma l’occasione di riscatto sarà dietro l’angolo.

L’esperienza al Cittadella: ad un passo dal sogno

Nel gennaio 2019 Diaw viene acquistato dal Cittadella, firmando un contratto triennale. Da qui fino al termine della stagione l’attaccante totalizzerà 17 presenze complessive (compresi i play-off), mettendo a segno 5 reti. Nella gara di andata della finale della post-season, la doppietta di Diaw pare essere il lasciapassare per il paradiso, ma non basterà. L’Hellas Verona riuscirà infatti a ribaltare la gara al ritorno e ad ottenere la promozione in Serie A, a scapito degli uomini di Venturato.

Nella stagione corrente Diaw si è riconfermato in maniera eccelsa. 11 reti in 25 presenze. Un contributo che ha consentito ai veneti di piazzarsi in zona play-off al momento della sospensione del torneo cadetto. Nella fase di incertezza totale in cui il mondo intero sta vivendo, il Cittadella una certezza ce l’ha, eccome. Una certezza chiamata Davide Diaw, l’ex magazziniere con il vizio del gol.

Seguici su:

Pagina Facebook ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Account ufficiale Twitter Metropolitan Magazine Italia

Back to top button