Musica

“Dieci” è il nuovo album degli Shakalab, in uscita il 25 giugno

Adv

Dieci, il nuovo album degli Shakalab, sarà disponibile in fisico e digitale a partire da venerdì 25 giugno, già disponibile in pre-save su Spotify e sulle principali piattaforme digitali. Considerati come una delle più interessanti, esplosive e contaminate raggae band della scena musicale italiana, gli Shakalab mixano in un tutt’uno inedito elementi raggae, soul, hip hop e trap. Dopo l’apprezzatissimo Giganti in collaborazione con la star internazionale Alborosie e il singolo Parasite con Sud Sound System e Inoki, sono pronti a tornare e “recuperare tutto il tempo perso” (a causa della pandemia) con il nuovo album Dieci.

“Dieci” è un viaggio tra le contaminazioni culturali

Con Dieci gli Shakalab celebrano i loro dieci anni di attività, pieni di soddisfazioni e di innumerevoli produzioni e concerti. La band dimostra di sapersi districare in tutti i rami della black music, spaziando agilmente tra i diversi generi musicali e stili. Dieci tracce per un genere di musica poco etichettabile, con una profonda connessione con la Sicilia così come con il sud e il centro America, ma che presenta anche sonorità magrebine ispirate dalla vicinanza geografica e culturale alla Tunisia. Tra tutte, la prima traccia è un omaggio alle atmosfere mediterranee e arabe che in Sicilia si fondono storicamente e sono in armonia tra loro.

Gli Shakalab in collaborazione con numerosi artisti

Innumerevoli le collaborazioni all’interno del disco. In ogni pezzo gli Shakalab hanno collaborato con diversi e numerosi artisti, rendendo il progetto una sorta di mixtape di concezione contemporanea. Da Ensi, Shablo e Leslie sino a Vacca, L’Elfo, Attila, General Levy e Dub Fx. All’interno del nuovo album non mancano anche le collaborazioni con Apres la Classe, Forelock, Lion D, Kiave, Gioman, Extrapolo e Raphael.

La band dichiara:

L’unicità di Dieci è data sia dalla sua imprevedibilità dal punto delle sonorità musicali che dal suo approccio ai contenuti. Abbiamo messo insieme stili e influenze diverse, trattando tematiche differenti. Ad un primo ascolto è subito evidente che è un disco imprevedibile. La versatilità è sempre stata uno dei nostri marchi di fabbrica. Da sempre ci nutriamo di parecchia musica e non mettiamo limiti e barriere alle nostre produzioni. Un melting post tra rap, urban e reggae. Per questi primi dieci anni di carriera siamo orgogliosi del percorso ce abbiamo fatto e siamo onorati di condividere questo lavoro con moltissimi artisti di cui abbiamo estrema stima artistica e personale.

Continua a seguire la redazione di Arte e Intrattenimento e tutto Metropolitan Magazine, e resta in contatto con noi sui nostri canali Facebook ed Instagram!

Scopri qui la rivista di Metropolitan Magazine!
Primo numero: Cat Calling
Secondo numero: Diversità Culturale
Terzo numero: The Pride Issue

Articolo a cura di Eleonora Chionni

Adv
Adv
Adv
Back to top button