Probabilmente tra i tentativi di adattamento più bizzarri mai proposti per un film della Disney: Il Giovane Holden, capolavoro di JD Salinger, avrebbe potuto diventare un film d’animazione, con protagonisti dei cani.

La Disney si è spesso fatta valere per adattamenti più o meno riusciti di racconti e romanzi tradizionali. Soprattutto nel corso del Rinascimento Disney, negli anni ’90, l’azienda propose film basati su romanzi come Notre Dame de Paris e Tarzan delle scimmie, o la leggenda di Fa Mulan, normalmente con ottimi risultati. Ciononostante, risulta davvero strano pensare che venne proposta anche l’idea di adattare un romanzo non esattamente per un pubblico di bambini: Il giovane Holden. Usando però, curiosamente, dei cani per protagonisti.

Un esperimento di fine anni ’80

Il giovane holden
Photo credits: web

Va detto che tale proposta venne avanzata prima dell’inizio del Rinascimento Disney, per la precisione sul finire degli anni ’80. Il romanzo di Salinger all’epoca era già uscito da più di 30 anni (edito per la prima volta nel 1951 con il nome di Catcher in the Rye). Narrava di un giovane, Holden Caulfield, che espulso dalla propria scuola per il proprio rendimento scolastico, si ritrovava a viaggiare senza meta tra la Pennsylvania e New York alla scoperta di se stesso. Il romanzo è però ricco di scene forti e non adatte ad un pubblico di minori (Holden si ubriaca, viene picchiato, incontra una prostituta e, in generale, fa uso di un linguaggio per nulla cortese). La Disney lo avrebbe naturalmente edulcorato, partendo dall’uso di un pastore tedesco come protagonista. Per ambientazione, un mondo abitato da cani parlanti.

Benché in passato la Disney avesse adattato con successo il già citato Notre Dame de Paris nel riuscito Il Gobbo di Notre Dame, Il Giovane Holden poteva però risultare ben più complicato da edulcorare. In fondo, ancora oggi non è stato portato sul grande schermo nemmeno in live action. Probabilmente anche per questo l’azienda non proseguì oltre con il progetto, finito a far compagnia ad altre pellicole mai realizzate come una versione disneyana di Yellow Submarine dei Beatles.

Seguici su Facebook!

© RIPRODUZIONE RISERVATA