MetroNerd

Disneyland: Shanghai riapre a maggio

A causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus tutti i parchi a tema Disney sparsi per il mondo hanno dovuto chiudere. Shanghai Disneyland è stato il primo a fermarsi. Successivamente anche il resto dei parchi in Asia, Europa e infine America hanno chiuso i cancelli fino a una data indeterminata. Mentre poche settimane fa si sospettava che la chiusura potesse addirittura protrarsi fino al 2021, il nuovo CEO Bob Chapek ha fissato una data di riapertura per il parco a Shanghai.

Shanghai Disneyland: le misure di sicurezza

L’obiettivo della Walt Disney Company è quello di riaprire il parco di Shanghai l’11 maggio 2020. Come aveva già detto Bob Iger, l’ex CEO che al momento rimane al fianco di Chapek vista la crisi, la compagnia si sta occupando di: “valutare una serie di scenari diversi per garantire un approccio prudente, ragionevole e deliberato.” Questo anche nell’ottica di riaprire tutti i parchi a tema.

Il castello di Disneyland Shanghai
Photo credit: dal web

Il parco Disneyland Shanghai ha la capacità di ospitare 80.000 persone. Durante la prima fase di riapertura, il governo cinese ha imposto un limite massimo corrispondente al 30% di ospiti rispetto al solito, dunque non più di 24.000 persone. Bob Chapek ha assicurato che inizialmente i numeri saranno tenuti molto più bassi e solo gradualmente si permetterà di raggiungere quella cifra.

Disneyland nel 2020

“Il posto più felice della terra” è sempre stato aperto tutti i giorni dell’anno, tranne rare eccezioni di pochi giorni. Le vie dei parchi sempre piene di allegria, musica, spettacoli e divertimento sono quindi deserte da più di un mese e questo non era mai successo.

Sappiamo bene che questo periodo caratterizzato dal COVID-19 è piuttosto imprevedibile. In particolare, prendere grosse decisioni a lungo termine si rivela ancora più complicato. Ad esempio, dopo la chiusura dei parchi del mese di marzo era già stata fissata la riapertura a metà aprile, ma chiaramente non è stato possibile. Non sappiamo dunque con certezza quello che succederà, ma sicuramente la Walt Disney Company agirà mettendo la sicurezza dei suoi ospiti al primo posto.

Seguici sui social:
Facebook
Instagram

Back to top button