6.2 C
Roma
Aprile 20, 2021, martedì

Doctor Who: Jack Harkness nell’Holiday Special

- Advertisement -

Quest’anno la BBC ha riservato un regalo agli spettatori di Doctor Who: John Barrowman tornerà a interpretare il Capitano Jack Harkness in Revolution of the Daleks, l’Holiday Special dedicato al Dottore.

L’attore era tornato a vestirne i panni nella dodicesima stagione, che vede il Signore del Tempo interpretato da Jodie Whittaker, lasciando un criptico messaggio agli amici del Dottore, senza tuttavia incontrarla.

Con questo speciale, tuttavia, è certo che rivedremo Capitano e Dottore di nuovo insieme, una cosa che non capitava dalla quarta stagione della nuova serie di Doctor Who, allora interpretato da David Tennant.

Jack Harkness (John Barrowman) e il Decimo Dottore (David Tennant)- Photo Credits: Web

Ma chi è esattamente Jack Harkness? E quanto influisce nella serie del Dottore? Per scoprilo è necessario prendere il TARDIS e fare un lungo salto temporale, all’inizio della nuova serie.

Jack Harkness: la storia in Doctor Who

Anzitutto Jack Harkness è l’alias adottato dall’Agente del Tempo e truffatore Javic Piotr Thane dal 51 ° secolo. Si tratta di un individuo scaltro

Ha modo di conoscere il Signore del Tempo quando questi era ancora alla sua Nona rigenerazione durante il Blitz di Londra nell’autunno del 1940, soccorrendo Rose Tyler, l’allora compagna del Dottore, e aiutando quest’ultimo a risolvere il mistero del Bambino Vuoto, che da il nome alle puntate.

Rose (Billie Piper) viene soccorsa da Jack Harkness in Il Bambino Vuoto – Video Credits: Youtube

Risolta la situazione (causata dai suoi traffici illeciti), Jack vive diverse avventure con i suoi nuovi compagni, fino a che, durante gli eventi di Padroni dell’Universo (il finale della prima stagione), Jack non viene colpito da un Dalek.

Solo l’intervento di Rose, all’epoca trasformata in un essere quasi onnipotente, lo fece tornare in vita. Incapace di controllare i suoi poteri, però, Rose lo trasformò accidentalmente in un essere immortale. 

Per questo motivo , Jack divenne un punto fermo, ossia un evento che non può essere cambiato per nessuna ragione nel tempo. 

Di conseguenza, il Dottore lo abbandonò nell’anno 200.100 a bordo di una stazione spaziale in orbita attorno a una Terra devastata dai Dalek.

Jack Harkness: Torchwood e ultime apparizioni

Il Capitano Jack e il Dottore si incontreranno di nuovo nella terza stagione e nella quarta stagione, e insieme cercheranno due fra i più ostici e pericolisi nemici del Signore del Tempo, ossia il Maestro e i Dalek.

Alla fine Jack Harkness si stabilirà nel 1869, e diventando capo dell’Istituto Torchwood di Cardiff nell’omonima serie spin-off andata in onda tra il 2006 e il 2011, introdotto come protagonista della serie.

Poster promozionale di Torchwood – Photo Credits: © BBC

Torchwood, fondato dalla Regina Vittoria nel 1879 a seguito degli eventi de L’impero del Lupo in Doctor Who è un Istituto indipendente dal governo, il cui compito è indagare su avvenimenti di origine extraterrestre e monitorare una fessura spazio-temporale che attraversa la città gallese di Cardiff.

In questa nuova serie viene delineato di più il carattere e la personalità di Jack: un uomo cambiato, riluttante alla sua immortalità, con un forte senso dell’umorismo, ma dalla moralità ambigua, in quanto amichevole e gentile, ma al tempo stesso spietato contro chiunque o qualsiasi cosa che ritenga una minaccia, pur provando a volte rimorso.

Jack Harkness farà la sua ultima apparizione di sfuggita nel finale della quarta stagione, quando il Decimo dottore deciderà di dire addio a tutti i suoi amici e alleati prima di rigenerarsi, salutando il capitano da lontano.

Le tematiche LGBT

Una caratteristica di Torchwood è che, a differenza di Doctor Who, era orientata verso un pubblico più adulto, con scene violente e linguaggio volgare, nonché contenuti di natura LGBT, in particolare Jack Harkness, il quale si è rivelato apertamente omosessuale, intrecciando varie storie , anche di stampo amoroso, con uomini, cambiando nel corso delle storie e tendendo alla bisessualità.

Questo ha reso Jack il primo personaggio LGBT nella storia di Doctor Who in televisione. 

Il personaggio, oltre a dare fama a John Barrowman, è diventato una rappresentazione della bisessualità e della coscienza LGBT nella televisione britannica, diventando in breve tempo un modello per i giovani gay e bisessuali nel Regno Unito.

L’Holiday Special

Già a partire dal nome, Revolution of the Daleks, è chiaro che il Dottore avrà a che fare con i suoi eterni nemici.

A seguito degli eventi della dodicesima stagione, il Dottore ha finalmente scoperto le sue origini e salvato i suoi alleati ma, una volta tornata al suo TARDIS, viene catturata e imprigionata.

Ad aiutarla saranno proprio i suoi alleati che, venuti a conoscenza che i Dalek progettano qualcosa di terribile, decidono che è il momento di intervenire, ma avranno bisogno di aiuto, e qui sicuramente entrerà in scena il Capitano Jack Harkness, di nuovo in azione per il suo vecchio amico.

John Barrowman ha dichiarato al riguardo:

“Tornare a casa. Interpretare il Capitano Jack è sempre elettrizzante, è un personaggio che amo molto e ha cambiato la mia vita. So inoltre che i fan lo amano quanto me, e questo rende il suo ritorno ancora più dolce. Spero che tutti apprezzino l’eroica avventura di Jack con Tredici”

Seguici su Facebook!



© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -